Test di salto

Obiettivo


I test di salto vengono abitualmente utilizzati nella valutazione per il ritorno allo sport (RTS) post-infortunio. Sono utilizzati nella distorsione di caviglia, nelle fratture da stress o nella ricostruzione del legamento crociato anteriore (LCA). Valutano sia gli aspetti funzionali che quantitativi, consentendo una misurazione della potenza e della forza sia della gamba precedentemente infortunata che di quella sana.

  1. Single hop test
  2. Triple hop test
  3. Crossover hop test
  4. 6 meter timed hop test

Esecuzione


Single Hop Test

In questo test, l’obiettivo è saltare il più lontano possibile su una gamba sola, senza perdere l’equilibrio. La distanza è misurata dalla linea di partenza al tallone della gamba di atterraggio. L’obiettivo è quello di avere una differenza inferiore al 10% nella distanza di salto tra l’arto infortunato e l’arto sano.

Triple Hop Test

Nel triple hop test, l’obiettivo è saltare il più lontano possibile su una gamba sola per tre salti consecutivi, senza perdere l’equilibrio. La distanza è misurata dalla linea di partenza al tallone della gamba di atterraggio. L’obiettivo è quello di avere una differenza inferiore al 10% nella distanza di salto tra l’arto infortunato e l’arto sano.

Crossover Hop Test

Nel crossover hop test, l’obiettivo è saltare il più lontano possibile su una gamba sola per tre salti consecutivi, senza perdere l’equilibrio. Ogni salto deve attraversare una linea mediana. La distanza è misurata dalla linea di partenza al tallone della gamba di atterraggio. L’obiettivo è quello di avere una differenza inferiore al 10% nella distanza di salto tra l’arto infortunato e l’arto sano.

6 Meter Timed Hop Test

Nel 6 meter timed hop test, l’obiettivo è saltare il più velocemente possibile su una gamba sola per una distanza di 6 metri, senza perdere l’equilibrio. L’obiettivo è quello di avere una differenza inferiore al 10% nel tempo totale tra l’arto infortunato e l’arto sano.


Note cliniche


In seguito a ricostruzione del LCA (LCA-R), un punteggio >90% nei test di salto ridurrebbe il rischio di una recidiva. Oltre ai parametri quantitativi dovrebbero essere valutati anche gli aspetti qualitativi del salto e dell’atterraggio.

I test di salto non rappresentano da soli una valutazione completa per il RTS dopo LCA-R. Il RTS dovrebbe avvenire nel momento in cui sono rispettati dei criteri clinici specifici e non solo dei criteri temporali.


Affidabilità


I test di salto hanno mostrato una eccellente affidabilità intra e inter operatore, rappresentano una misura di outcome affidabile e riproducibile.


Articoli correlati



Bibliografia


Grindem H, Snyder-Mackler L, Moksnes H, Engebretsen L, Risberg MA. Simple decision rules can reduce reinjury risk by 84% after ACL reconstruction: the Delaware-Oslo ACL cohort study. Br J Sports Med. 2016 Jul;50(13):804-8.
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27162233/

Kyritsis P, Bahr R, Landreau P, Miladi R, Witvrouw E. Likelihood of ACL graft rupture: not meeting six clinical discharge criteria before return to sport is associated with a four times greater risk of rupture. Br J Sports Med. 2016 Aug;50(15):946-51.
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/27215935/

Sawle L, Freeman J, Marsden J. INTRA-RATER RELIABILITY OF THE MULTIPLE SINGLE-LEG HOP-STABILIZATION TEST AND RELATIONSHIPS WITH AGE, LEG DOMINANCE AND TRAINING. Int J Sports Phys Ther. 2017;12(2):190-198.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5380861/

Ross MD, Langford B, Whelan PJ. Test-retest reliability of 4 single-leg horizontal hop tests. J Strength Cond Res. 2002 Nov;16(4):617-22.
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/12423195/

Lascia un commento

Se hai osservazioni, suggerimenti o link a studi scientifici sull'argomento, condividili con noi!