Articoli

L’uso parallelo di scarpe da running differenti riduce il rischio di infortuni associati alla corsa?

L’obiettivo di questo studio prospettico è stato valutare la relazione tra l’uso parallelo di differenti scarpe da running e l’incidenza degli infortuni associati alla corsa.

Leggi Articolo

Infortuni associati alla corsa: opinioni dei runner e degli allenatori

L’attenzione nei confronti dei primi sintomi e nella gestione del dolore potrebbe rappresentare un aspetto fondamentale nella prevenzione degli infortuni associati alla corsa.

Leggi Articolo

Efficacia dei plantari nella fascite plantare

L’obiettivo di questa revisione sistematica con meta-analisi è stato valutare l’efficacia dei plantari nella fascite plantare.

Leggi Articolo

Chirurgia sham in ortopedia: una revisione sistematica della letteratura

L’obiettivo di questa revisione sistematica è stato valutare l’efficacia della chirurgia sham in ortopedia.

Leggi Articolo

Il running retraining riduce il rischio di infortunio nei runner principianti

Un programma di running retraining di 2 settimane che utilizza un feedback visivo è efficace nel ridurre le forze di impatto e gli infortuni associati alla corsa 62% nei runner principianti.

Leggi Articolo

Corso “La pratica dell’EBP”

“La pratica dell’EBP – Pillole di medicina basata sulle evidenze per clinici dubbiosi”, 25-26 novembre 2017 – Firenze.

Leggi Articolo

Corso teorico-pratico “Motor Learning: ACL Prevention and Return to Sports”

Corso teorico-pratico “Motor Learning: ACL Prevention and Return to Sports” – Alli Gokeler.

Leggi Articolo

Le tendinopatie rotulea e achillea non presentano caratteristiche significative di sensibilizzazione centrale

Le tendinopatie rotulea e achillea persistenti sembrano caratterizzate principalmente da un processo di sensibilizzazione locale con scarsi sono i segni di una sensibilizzazione centrale.

Leggi Articolo

Il dry needling non aggiunge ulteriori benefici alla fisioterapia nella gestione del dolore femororotuleo

L’aggiunta del TrPs DN a un programma multimodale non ha determinato un miglioramento dell’outcome, sia nell’immediato sia al follow-up a 3 mesi, confutando quindi l’ipotesi che il DN sia una strategia utile nei soggetti con PFP.

Leggi Articolo