Associazione tra caratteristiche strutturali e dolore in posizione seduta nel dolore femororotuleo

Il dolore femororotuleo (PFP) è un disturbo persistente che interessa sia gli adolescenti sia gli adulti. È caratterizzato da dolore nell’aspetto anteriore del ginocchio, provocato o aggravato da attività che aumentano il carico sull’articolazione femororotulea, come inginocchiarsi, salire e scendere le scale e correre. In una percentuale elevata di soggetti con PFP (fino al 54%), una caratteristica di questa condizione è il dolore nel mantenimento prolungato della posizione seduta. Questa caratteristica può avere un impatto negativo sulle attività quotidiane, come seguire una lezione a scuola o svolgere attività lavorative che prevedono la posizione seduta.

L’obiettivo di questo studio è stato valutare, in soggetti con PFP, l’associazione tra il dolore nel mantenimento della posizione seduta e 1) allineamento rotuleo e morfologia femororotulea e 2) caratteristiche strutturali alla MRI.

Sono stati inclusi nello studio 133 soggetti con PFP (59% femmine), età media 30 anni. Dolore in posizione seduta dopo l’esecuzione di esercizi è stato riportato nel 18% dei casi, mentre il 62% ha riportato dolore nel mantenimento prolungato della posizione seduta. Il 20.3% dei partecipanti non ha riferito problemi in posizione seduta. Non sono state evidenziate associazioni tra il dolore in posizione seduta e le valutazioni di allineamento, morfologia o caratteristiche strutturali alla MRI. Questo dato suggerisce che l’allineamento rotuleo, la morfologia femororotulea e le caratteristiche strutturali non rappresentano un fattore contribuente primario al dolore in posizione seduta nei soggetti con PFP.

I risultati di questo studio permettono di escludere dei fattori contribuenti, ma non aiutano a determinare il motivo per il quale molti soggetti con PFP presentino dolore in posizione seduta. Sono quindi necessari altri studi per definire dei trattamenti più efficaci per questa tipologia di pazienti. Altri fattori che potrebbero essere considerati come potenziali fattori contribuenti al dolore in posizione seduta nel PFP sono la pressione intraossea della rotula, l’aumento di perfusione del fat pad o l’ischemia locale provocata dalla posizione in flessione del ginocchio. È possibile anche che i soggetti con dolore in posizione seduta rappresentino un sottogruppo con sintomi associati al PFP più gravi.

I risultati di questo studio mostrano una prevalenza molto elevata di dolore in posizione seduta nei soggetti con PFP (80%), in linea con studi precedenti:

I trattamenti raccomandati per la gestione del PFP sono incentrati principalmente sul dolore associato al movimento. Non esistono trattamenti specifici per il dolore in posizione seduta nei soggetti con PFP, tranne il consiglio di interrompere la posizione seduta facendo qualche passo. Di conseguenza, la ricerca in questo ambito deve essere imperativa.

Collins NJ, van der Heijden RA, Macri EM, de Kanter JL, Oei EHG, Crossley KM, Bierma-Zeinstra SMA, van Middelkoop M. Patellofemoral alignment, morphology and structural features are not related to sitting pain in individuals with patellofemoral pain. Knee. 2020 Dec 14;28:104-109.
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33333465/

Lascia un commento

Se hai osservazioni, suggerimenti o link a studi scientifici sull'argomento, condividili con noi!