Samuele Passigli – Fisioterapista, OMT

 

1

 

Gli studi biomeccanici e le dissezioni su cadavere descrivono tre differenti porzioni anatomiche del gluteo medio – anteriore, media e posteriore. Le fibre posteriori stabilizzano l’articolazione coxofemorale durante i trasferimenti di carico e ruotano esternamente il femore. La porzione posteriore del gluteo medio è importante negli affondi e nel salto, movimenti fondamentali in molti sport, poiché l’azione del grande gluteo come rotatore esterno diminuisce con una flessione di anca maggiore di 60°. Inoltre, studi elettromiografici hanno evidenziato una differente attivazione delle porzioni del medio gluteo durante contrazioni isometriche; di conseguenza, è necessario modificare gli esercizi terapeutici per attivare in modo selettivo le differenti porzioni.
Un impairment del gluteo medio è stato associato a instabilità di caviglia, dolore femororotuleo, sindrome della bandelletta ileotibiale nei runners, lesione del legamento crociato anteriore, lesione del legamento collaterale mediale e infortuni alla spalla nei lanciatori.
In questo articolo, gli autori descrivono il Drop Leg Test come test muscolare manuale per identificare una debolezza delle fibre posteriori del medio gluteo e propongono un protocollo di esercizi, suddiviso in tre fasi, che enfatizzano la rotazione esterna per rinforzare la porzione posteriore del medio gluteo, i rotatori profondi e il grande gluteo. Nella prima fase, gli esercizi proposti sono il ponte con appoggio bipodalico, la rotazione esterna con il ginocchio in appoggio su uno sgabello, il single leg stance e l’estensione di anca in posizione prona. La seconda fase include esercizi di rinforzo in posizione quadrupedica, step up laterale ed estensione/rotazione esterna di anca in stazione eretta. La terza fase include il ponte laterale, il wall slide e il ponte in appoggio monopodalico.
Secondo l’esperienza degli autori, il wall slide e l’estensione/rotazione esterna di anca in stazione eretta rappresentano gli esercizi più efficaci per il rinforzo della porzione posteriore del medio gluteo.
Questo protocollo di riabilitazione potrebbe teoricamente ridurre il rischio di infortunio nell’atleta; il Drop Leg Test, inoltre, può rappresentare un semplice strumento di valutazione della porzione posteriore del gluteo medio.
 

Gowda AL, Mease SJ, Donatelli R, Zelicof S. Gluteus medius strengthening and the use of the Donatelli Drop Leg Test in the athlete. Phys Ther Sport. 2014 Feb;15(1):15-9. Epub 2013 Jun 14.

 

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento