Protesi di anca o ginocchio e ultratrail

Gli interventi chirurgici di sostituzione protesica di anca (THA) e ginocchio (TKA) sono in costante aumento, principalmente per l’invecchiamento della popolazione e per l’aumento della prevalenza dell’obesità. Dopo l’intervento, molti pazienti desiderano rimanere attivi e/o riprendere un livello soddisfacente di attività fisica, in alcuni casi anche sport a livello competitivo. Di conseguenza, la ripresa dello sport dopo THA e TKA è stata oggetto di numerosi studi negli ultimi anni. Negli sport con impatto elevato, come la corsa, sono stati condotti solo pochi studi recentemente, con conclusioni prudenti, ma incoraggianti.

Alcuni pazienti con protesi hanno partecipato all’Ultra-Trail du Mont-Blanc® (UTMB®). In questo studio trasversale, nel quale sono stati inclusi i runner che hanno partecipato all’UTMB® tra il 2015 e il 2017, sono state analizzate le complicazioni e i sintomi, associati all’intervento chirurgico di sostituzione protesica, prima, durante e dopo la gara.

L’UTMB® è un evento di trail running internazionale che si svolge attorno al massiccio del Monte Bianco. Prevede 5 gare: Orsières-Champex-Chamonix (OCC), 55 km con un dislivello positivo (D+) di 3500 m; Courmayeur-Champex-Chamonix (CCC), 101 km con un D+ di 6100 m; Sur les traces des Ducs de Savoie (TDS), 121 km con un D+ di 7300 m; Ultra-Trail du Mont-Blanc (UTMB), 170 km con un D+ di 10000 m; La Petite Trotte à Léon (PTL), 300 km con un D+ di 25000 m.

Dei 2469 runner inclusi nello studio, 18 avevano una protesi di anca o ginocchio. Questi atleti con protesi sono stati presenti a 27 partenze e a 17 arrivi (63%). Dei 4 runner con TKA, 3 hanno completato l’ultratrail. Due runner avevano una THA, uno ha finito la CCC race, l’altro si è ritirato durante la OCC. Questi risultati indicano che è possibile partecipare a un ultratrail dopo un intervento di sostituzione protesica, senza un tasso elevato di ritiri. I ritiri sono stati minori nei runner con TKA, rispetto ai runner con THA, ma il numero di partecipanti con TKA è troppo basso per determinare delle conclusioni solide.

Nei runner con una o più THA, i sintomi principali sono stati:
1) prima della gara: un runner ha avuto pubalgia dal lato dell’intervento e ha necessitato di una riduzione del carico di allenamento e fisioterapia;
2) durante la gara: 3 runner hanno avuto pubalgia dal lato dell’intervento e 2 sono stati costretti a ritirarsi;
3) dopo la gara: 2 runner hanno avuto pubalgia che ha necessitato di riposo e fisioterapia.

Nonostante i numerosi limiti, questo studio mostra la possibilità di praticare la corsa e, in alcuni casi, gli sport di ultra-resistenza dopo un intervento chirurgico di sostituzione protesica. Sono ovviamente necessari ulteriori studi per monitorare gli effetti nel lungo termine sulla sopravvivenza della protesi negli ultratrail runner.

Rochoy M, Six J, Favre J, Lagrange N, Lefebvre JM, Rollier JC, Girard J. Does hip or knee joint replacement decrease chances to complete an ultra-trail race? Study in participants at the Ultra-Trail du Mont Blanc®. Orthop Traumatol Surg Res. 2020 Dec;106(8):1539-1544.
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33191172/

Lascia un commento