Samuele Passigli – Fisioterapista, OMT, DO

scapula tapingLa sindrome sub-acromiale (SSA) rappresenta il disordine di spalla più frequente. Molti autori hanno evidenziato una correlazione significativa tra un’alterazione del controllo motorio della scapola e la SSA, anche se ancora non è chiaro se le anomalie del movimento scapolare siano causa primaria o conseguenza della SSA. Le disfunzioni del movimento della scapola più frequenti sono il winging (rotazione interna eccessiva e, con grado minore, tilt anteriore), lo pseudo-winging (tilt anteriore eccessivo e, con grado minore, rotazione interna) e una limitazione dell’upward rotation della glenoide durante l’elevazione dell’omero o un controllo insufficiente durante il ritorno.
Il taping scapolare è frequentemente utilizzato per facilitare l’esecuzione degli esercizi terapeutici nei disordini di spalla, nonostante le evidenze siano limitate.
L’obiettivo di questo studio è stato valutare gli effetti nel breve termine del taping scapolare in soggetti con diagnosi di SSA. I partecipanti, randomizzati in due gruppi, hanno effettuato un programma di riabilitazione (tecniche sui tessuti molli, mobilizzazioni articolari e esercizi terapeutici). Al gruppo di intervento è stato applicato, inoltre, il taping scapolare due volte alla settimana, per due settimane. Il tape adesivo non elastico è stato applicato per correggere il winging, lo pseudo-winging e un’eccessiva downward rotation.
Dopo due settimane, i punteggi del questionario SPADI (totale, dolore e funzionalità) e della VAS durante i movimenti attivi sono stati più bassi nel gruppo di intervento, sebbene la differenza non sia stata statisticamente significativa. Non sono state evidenziate differenze nell’impairment. I risultati non erano mantenuti al follow up a 6 settimane.
I benefici del taping scapolare potrebbero creare una “finestra” terapeutica, ovvero un breve periodo di riduzione del dolore, e permettere di conseguenza, soprattutto nelle prime fasi della riabilitazione, una più semplice esecuzione delle tecniche di terapia manuale e degli esercizi terapeutici (meno tollerati dal paziente in presenza di dolore).

Miller P, Osmotherly P. Does scapula taping facilitate recovery for shoulder impingement symptoms? A pilot randomized controlled trial. J Man Manip Ther. 2009;17(1):E6-E13.
Free PMC Article: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2704341/

Abstract
Scapula taping is a commonly used adjunctive treatment for shoulder impingement pathology. However, this intervention has not previously been subject to formal investigation. A pilot single-blind randomized controlled trial was conducted to evaluate facilitatory taping as an adjunct to routine physiotherapy management. Twenty-two subjects with unilateral shoulder impingement symptoms were randomized into a taping with routine physiotherapy or a routine physiotherapy only group. The intervention group had scapula taping applied three times per week for the first two weeks of their treatment. All subjects were assessed at baseline, then at 2 and 6 weeks after the commencement of treatment. Pain and functional ability were assessed using the Shoulder Pain and Disability Index, range of shoulder elevation, and self-reported pain on elevation. At 2 weeks, the taping group demonstrated a strong trend toward reduced pain both on self-reported activity (SPADI pain subscale mean for taping 27.0 versus 41.5 for control) and pain during measured abduction (mean VAS 22.8 for taped, 46.8 for control), statistical power being limited by small sample size. No similar trend was evident in the SPADI disability subscale. The magnitude of the differences was reduced at 6-week follow-up. This study provides preliminary evidence for a short-term role for scapula taping as an adjunct to routine physiotherapy in the management of shoulder impingement symptoms but also highlights the need for consideration on a case basis relating to risk factors for skin reaction.

1 commento

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento