Estensori cervicali profondi nei soggetti con neck pain

Un compito importante dei muscoli spinali è mantenere le vertebre nella zona neutra, dove il carico è distribuito in modo ottimale tra le strutture. I soggetti con neck pain possono presentare un riduzione o un ritardo di attivazione dei muscoli cervicali flessori profondi; gli esercizi terapeutici sono efficaci nel correggere questa disfunzione e ridurre il dolore.

Anche gli estensori cervicali profondi sono considerati fondamentali nella riabilitazione dei soggetti con neck pain, ma le conoscenze sulle loro disfunzioni sono scarse. I muscoli estensori cervicali profondi sono composti dal semispinale, dal multifido, dai rotatori e dagli estensori cranio-cervicali (piccolo e grande retto posteriore, obliquo superiore e inferiore). Queste strutture sono considerate fondamentali per il supporto segmentale per il braccio di leva piccolo, per le inserzioni in vertebre adiacenti e per l’elevata proporzione di fibre a lenta contrazione.

Sono state osservate infiltrazioni di tessuto adiposo nel multifido e nel semispinale in soggetti con dolore cervicale dopo colpo di frusta; queste modificazioni strutturali degenerative e irreversibili potrebbero essere indicative di uno scarso recupero funzionale. Gli estensori cervicali profondi potrebbero presentare, inoltre, una riduzione della sezione trasversa e una trasformazione di fibre di tipo I in fibre di tipo II, in presenza di neck pain indipendentemente dal tipo di patologia.

Studi recenti hanno evidenziato una attivazione ridotta e meno specifica degli estensori profondi nei soggetti con neck pain, probabilmente correlata all’intensità del dolore e al disuso.

L’esercizio terapeutico è elemento fondamentale nella gestione dei soggetti con neck pain. E’ importante differenziare tra esercizi aspecifici per ridurre il dolore ed esercizi specifici per ripristinare la funzione. Un training muscolare a bassa intensità induce adattamenti neuromuscolari che si traducono in un’attivazione facilitata dei muscoli profondi; al contrario esercizi ad alta intensità aumentano la forza e la resistenza muscolare.

Sono necessari comunque ulteriori studi per dimostrare l’efficacia degli esercizi nel modificare le proprietà strutturali degli estensori profondi e la conseguente riduzione del dolore cervicale nel lungo termine.

Schomacher J, Falla D. Function and structure of the deep cervical extensor muscles in patients with neck pain. Man Ther. 2013 Oct;18(5):360-6.
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23849933

Lascia un commento

Se hai osservazioni, suggerimenti o link a studi scientifici sull'argomento, condividili con noi!