Emanuele Tortoli – Fisioterapista, SPT, DO

 

1

 

L’artrosi è un disturbo con una lenta progressione caratterizzato da dolore, rigidità, limitazione dell’escursione articolare e disabilità che interessa circa il 10% della popolazione dopo i 55 anni di età. Il dolore progressivo e la limitazione funzionale possono richiedere un trattamento chirurgico.
Una percentuale compresa tra il 35-61% dei pazienti con ginocchio artrosico presenta una limitazione dell’estensione completa, inizialmente come conseguenza del dolore e del gonfiore e, successivamente, per la rigidità della porzione posteriore della capsula articolare, degli hamstring e delle strutture legamentose. Tale problematica altera in maniera maggiore lo schema del passo rispetto ad una limitazione della flessione.
Lo scopo di questo studio è stato valutare, in pazienti con una deformità in flessione come conseguenza dell’artrosi, l’efficacia della mobilizzazione articolare passiva in estensione in combinazione agli esercizi terapeutici sull’escursione articolare, sul dolore e sulla funzionalità.
Sono stati inclusi nello studio pazienti dai 45 ai 75 anni di età con dolore presente da almeno 3 mesi, artrosi confermata da immagine radiografica, un deficit di estensione passiva di almeno 5° e una flessione attiva di almeno 90°. Sono stati esclusi i pazienti che non erano in grado di camminare autonomamente per 500 metri, che avevano eseguito un intervento chirurgico al ginocchio nei tre mesi precedenti e che avevano dovuto ricorrere ad infiltrazione articolari nelle sei settimane precedenti l’inizio dello studio.
Tutti i pazienti, suddivisi in un gruppo sperimentale e in un gruppo di controllo, hanno effettuato un programma di esercizi standardizzato (esercizi cardiovascolari, esercizi di rinforzo e esercizi per il recupero dell’escursione articolare), supervisionati da un fisioterapista e a domicilio, per 8 settimane consecutive. I pazienti inclusi nel gruppo sperimentale, oltre ad effettuare il programma di esercizi, sono stati trattati manualmente per ripristinare una corretta artrocinematica e, di conseguenza, per recuperare l’estensione con tecniche proposte da Maitland.
I risultati dello studio hanno evidenziato un miglioramento maggiore dell’estensione di ginocchio con un trattamento combinato di terapia manuale ed esercizi terapeutici. Sono stati inoltre evidenziati un aumento nella distanza nel six-minutes walking test, una riduzione del dolore, un miglioramento nella limitazione e nell’outcome funzionale nella Patient-Specific Functional Scale.
La mobilizzazione passiva in estensione, in combinazione agli esercizi, può essere efficace nei pazienti con una limitazione in estensione di ginocchio conseguente ad artrosi (da lieve a moderata) per migliorare l’escursione articolare, il dolore, la capacità funzionale e lo svolgimento delle normali attività della vita quotidiana.
 

Kappetijn O, van Trijffel E, Lucas C. Efficacy of passive extension mobilization in addition to exercise in the osteoarthritic knee: An observational parallel-group study. Knee. 2014 Mar 27.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24746916

 

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento