Samuele Passigli – Fisioterapista, OMT

 

dolore femororotuleo

 

I fattori prossimali, come una debolezza o un deficit del controllo motorio dei muscoli posterolaterali di anca e del troco, potrebbero avere un ruolo importante nell’insorgenza del dolore femororotuleo (PFP). Infatti, alcuni studi hanno evidenziato un aumento dell’adduzione e della rotazione interna di anca e della flessione ipsilaterale di tronco durante l’esecuzione di task funzionali. Inoltre, i soggetti con PFP effettuano attività in carico con flessione di anca e flessione anteriore di tronco minori, con un aumento di attivazione del quadricipite e un conseguente stress articolare femororotuleo maggiore (come descritto da Powers in precedenti studi).
L’obiettivo di questo studio clinico è stato confrontare in atleti amatoriali di sesso femminile gli effetti di un trattamento indirizzato al rinforzo dei muscoli posterolaterali di anca e al miglioramento del controllo motorio dell’arto inferiore e del tronco (definito dagli autori training di stabilizzazione funzionale, FST) con un trattamento incentrato principalmente al rinforzo del quadricipite (training tradizionale, ST) sul dolore, la funzionalità, la cinematica e la forza. Il programma di esercizi è stato effettuato 3 volte alla settimana per 8 settimane, supervisionato da un fisioterapista.
I risultati dello studio hanno evidenziato una riduzione del dolore in entrambi i gruppi al termine delle 8 settimane e ad un follow up a 3 mesi. La riduzione del dolore è stata maggiore nel gruppo FST. Solamente i pazienti del gruppo FST hanno mostrato un miglioramento nel test funzionale single-leg triple hop, una riduzione nella flessione ipsilaterale del tronco, nell’adduzione di anca, nell’adduzione di ginocchio e un aumento nella flessione di anca e nella flessione anteriore del tronco.
I risultati di questo studio sono coerenti con studi precedenti. Un trattamento multimodale nei soggetti con PFP che includa esercizi di rinforzo e controllo motorio del tronco, dell’anca, del ginocchio e strategie per migliorare l’allineamento dell’arto inferiore è più efficace di un trattamento indirizzato esclusivamente al rinforzo del quadricipite.
 

Baldon RD, Serrão FV, Silva RS, Piva SR. Effects of Functional Stabilization Training on Pain, Function, and Lower Extremity Biomechanics in Females With Patellofemoral Pain: A Randomized Clinical Trial. J Orthop Sports Phys Ther. 2014 Feb 25. [Epub ahead of print] PubMed PMID: 24568258
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24568258

 

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento