Samuele Passigli – Fisioterapista, OMT

kinesio tapeLa riduzione della distanza acromion-omerale (AHD) è correlata con la gravità della sindrome da impingement, con le patologie della cuffia dei rotatori e con la discinesia scapolare. L’AHD può essere misurata con la radiografia o con la risonanza magnetica, sebbene l’ecografia rappresenti uno strumento meno costoso che permette, inoltre, la misurazione real-time in differenti gradi di elevazione e rotazione della spalla.
Gli obiettivi di questo studio sono stati (1) indagare gli effetti del kinesiotaping (KT) sulla AHD nel breve termine in soggetti asintomatici; (2) valutare se la direzione di applicazione del KT influenza gli effetti sull’AHD.
49 partecipanti sono stati randomizzati in tre gruppi. Al gruppo 1 (KT1) è stata applicata una tecnica di taping con tensione 100% in direzione antero-posteriore (dal processo coracoideo all’angolo supero-mediale della scapola) con la spalla in massima rotazione esterna, con l’obiettivo di facilitare la rotazione esterna. Al gruppo 2 (KT2) il tape è stato applicato in modo identico al KT1, ma in direzione opposta (dall’angolo supero-mediale della scapola al processo coracoideo). Il gruppo 3 (KT3) ha ricevuto un’applicazione sham di KT (tape applicato nella stessa posizione del KT1 e KT2, ma senza tensione). La misurazione della AHD è stata effettuata con l’ecografia a 0° e 60° di elevazione sul piano scapolare con il paziente in posizione seduta.
I risultati dello studio indicano che il KT, confrontato con lo sham tape, aumenta significativamente l’AHD in soggetti asintomatici. I risultati dello studio indicano, inoltre, che non c’è differenza nell’effetto sull’AHD se il KT è applicato in direzione antero-posteriore o postero-anteriore. In base a questi risultati, l’applicazione del KT nella direzione del movimento non sembra essere importante.
Lo studio ha tre limitazioni principali. L’effetto del KT sull’AHD è stato valutato solo nel breve termine; di conseguenza, non può essere fatta un’inferenza sugli effetti nel lungo termine. Secondo, gli effetti del KT sull’AHD in soggetti con sindrome da impingement restano sconosciuti. Terzo, la misurazione dell’AHD non è stata effettuata oltre i 60° di elevazione per limitazioni tecniche legate all’ecografia.
Inoltre, non è chiaro se l’aumento dell’AHD nel breve termine determinata dal KT rispetto al tape sham (KT1 vs KT3: 1.28 mm; CI 0.55-2.03. KT2 vs KT3: 0.98 mm; CI 0.23-1.74) sia clinicamente rilevante.

Luque-Suarez A, Navarro-Ledesma S, Petocz P, Hancock MJ, Hush J. Short term effects of kinesiotaping on acromiohumeral distance in asymptomatic subjects: A randomised controlled trial. Man Ther. 2013 Jul 4.

Abstract
OBJECTIVES:
The first aim of this study was to investigate whether kinesiotaping (KT) can increase the acromiohumeral distance (AHD) in asymptomatic subjects in the short term. The second aim was to investigate whether the direction of kinesiotaping application influences AHD.
BACKGROUND:
In recent years, the use of KT has become increasingly popular for a range of musculoskeletal conditions and for sport injuries. To date, we are unaware of any research investigating the effect of kinesiotaping on AHD. Moreover, it is unknown whether the direction of kinesiotaping application for the shoulder is important.
METHODS:
Forty nine participants were randomly assigned to one of three groups: kinesiotaping group 1 (KT1), kinesiotaping group 2 (KT2) and sham kinesiotaping (KT3). AHD ultrasound measurements at 0° and 60° of shoulder elevation were collected at baseline and immediately after kinesiotape application.
RESULTS:
The results showed significant improvements in AHD after kinesiotaping, compared with sham taping. The mean difference in AHD between KT1 and KT3 groups was 1.28 mm (95% CI: 0.55, 2.03), and between KT2 and KT3 was 0.98 mm (95% CI: 0.23, 1.74). Comparison of KT1 and KT2 groups, which was performed to identify whether the direction of taping influences the AHD, indicated there were no significant differences.
CONCLUSION:
KT increases AHD in healthy individuals immediately following application, compared with sham kinesiotape. No differences were found with respect to the direction in which KT was applied.
Copyright © 2013 Elsevier Ltd. All rights reserved.

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento