Effetti del kinesio tape sulla resistenza dei muscoli paraspinali in soggetti con low back pain

Samuele Passigli – Fisioterapista, OMT

 

kinesio tape

 

Il kinesio tape (KT) è frequentemente utilizzato nel trattamento dei pazienti con low back pain (LBP) e altri disturbi muscoloscheletrici, nonostante pochissimi dati supportino gli effetti di questa tecnica. E’ stato ipotizzato che una disfunzione della muscolatura paraspinale rappresenti un fattore causativo e/o una conseguenza del LBP. Una riduzione della funzionalità di questi muscoli è stata infatti associata al LBP, anche nei periodi di remissione dei sintomi.
L’obiettivo di questo studio è stato valutare la resistenza dei muscoli paraspinali lombari (BME) in soggetti con LBP non specifico, confrontando gli effetti del KT con il tape rigido (TR) e con l’assenza di tape.
Sono stati inclusi nello studio 16 soggetti con età compresa tra 18 e 60 anni, con dolore presente da almeno 30 giorni e un punteggio minimo alla Oswestry Disability Index di 20/100. Il dolore è stato valutato con la Numeric Pain rating Scale e la resistenza muscolare con il test di Biering-Sørensen. Ciascun soggetto ha effettuato il test di Biering-Sørensen nelle 3 condizioni (con l’applicazione del KT, del TR e senza tape).
I risultati dello studio non hanno mostrato differenze significative nella BME tra le applicazioni del KT e del TR, o tra l’applicazione del TR e l’assenza di tape. La differenza nella BME tra il KT e l’assenza di tape è stata statisticamente significativa, ma questa differenza non è stata clinicamente rilevante.
I risultati di questo studio non confermano che il KT migliori la resistenza muscolare.
 

Hagen L, Hebert JJ, Dekanich J, Koppenhaver S. The effect of elastic therapeutic taping on back extensor muscle endurance in patients with low back pain: a randomized, controlled, crossover trial. J Orthop Sports Phys Ther. 2015 Mar;45(3):215-9.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25679343

 

  • salvo Reply

    Usare e/o consigliare cerottini colorati per RIABILITARE??????? Dovrebbero togliere la laurea o il diploma a chi lo fa e/o consiglia, perchè:
    1- o mente SAPENDO di mentire, e ciò configura una malafede incompatibile con la professione…
    2- o è così ignorante da credere anche all’arnica o cose simili…magari al bicarbonato……:-)))

    FINO AD ORA conosco 2 tipologie che fomentano i cerottini di qualsivoglia marca:
    i VENDITORI più o meno subordinati, gente che fa soldi con i corsi..purtroppo tanti pseudofisio….
    e i “trombati” dei suddetti…che devono cercare un senso ai soldi e tempo persi…per ultimi quelli che davvero ci credono…ma per loro ogni speranza è persa…sicuramente è più facile applicare i cerottini che capire cosa fare su un paziente….

    di seguito due link di studi scientifici ed indipendenti che rivelano l’efficacia pari al nulla dei simpatici cerottini

    1 https://www.facebook.com/MedBunker/posts/856688711026401
    2 http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1836955314000095

    Poi sappiamo benissimo che esisteranno “studi ssssss non riesco a dirlo scientifici (ce l’ho fatta)
    FATTI AD HOC, da chi ha interesse a vendere…a far corsi…. magari da qualche professoruncolo X che li fa fare ai suoi allievi e poi li firma…..C’è di tutto gente…..c’è di tutto

    Devo ammettere che è stata una operazione di marketing fantastica però.

  • Stefano Frassine Reply

    noto con stupore che anche in questo caso si nomina, a vanvera, il Kinesio Taping, visto che l’articolo originale in inglese NON cita Kinesio Taping ma parla di benda elastica adesiva terapeutica. Mi sembra che sull’argomento o ci sia una chiara e benevola ignoranza oppure che si voglia scientemente creare confusione e discredito.

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento