Samuele Passigli – Fisioterapista, OMT

 

Kinesio Tape

 

Negli ultimi anni l’utilizzo del Kinesio Tape (KT) si è esteso tra i professionisti, gli atleti e i pazienti, nonostante i meccanismi e gli effetti siano ancora poco conosciuti. In particolare, non sono stati identificati effetti nei soggetti sani. In soggetti con dolore, alcuni autori hanno descritto un miglioramento statisticamente significativo dell’escursione articolare, ma senza una rilevanza clinica.
L’obiettivo di questo studio crossover, condotto su soggetti sani, è stato valutare gli effetti del KT applicato sul gastrocnemio sul tono muscolare e su altri parametri associati come l’estensibilità muscolare, la forza e l’attività elettromiografica.
I risultati dello studio non hanno evidenziato cambiamenti della resistenza allo stiramento passivo, dell’estensibilità muscolare e della forza, misurate a velocità differenti, in contrasto con l’ipotesi proposta da Kase che il KT potrebbe modulare il tono muscolare. E’ stato evidenziato un aumento nel breve termine dell’attività elettromiografica, se confrontata con l’applicazione sham tape, non mantenuta oltre le 24 ore. Di conseguenza, i potenziali input sensoriali generati dal KT potrebbero non essere abbastanza potenti da influenzare i meccanismi muscolari, senza quindi una rilevanza terapeutica.
 

Gómez-Soriano J, Abián-Vicén J, Aparicio-García C, Ruiz-Lázaro P, Simón-Martínez C, Bravo-Esteban E, Fernández-Rodríguez JM. (2014). The effects of Kinesio taping on muscle tone in healthy subjects: A double-blind, placebo-controlled crossover trial. Manual Therapy, 19(2), 131–136.

 

6 commenti

  • Giancarlo Fratocchi Reply

    Scusate, ma è fondamentale sull’argomento ricordare una cosa importantissima:
    prima del Kinesio-tape diverse federazioni sportive vietavano assolutamente l’utilizzo del tape elastico, ai quei tempi il Tensoplast, per ogni forma di competizione:
    Parlo sopratutto del sollevamento pesi: i regolamenti vietano addirittura in caso di ferita di usare tae elastici: questo perchè è patrimonio esperienziale, quindi empirico ma non per questo non-valido, che un tape elastico tirato aumenta la forza del distretto sottostante.
    in aggiunta posso affermare che i sollevatori di peso spesso si allenano con tape elastici tirati : per aumentare al momento la prestazione; non sappiamoo se c’è un effetto allenante, comunque nell’immediato aumenta la forza esplosiva. Questo si può verificare immediatamente anche con una pressa o una leg-estention…

    Quindi il caro kinesio-tape sull’argomento in realtà non aggiunge niente di nuovo.
    A riprova che gli esperti sul campo non dubitano della influenza del tape elastico sulla forza ricordo che le principali Federazioni di sport hanno vietato ogni tape elastico, considerato al pari del doping. Parlo del sollevamento pesi già citato, il nuoto in ogni disciplina, l’atletica leggera nella sua quasi totalità ecc

    L’argomento non mi appassiona affatto.
    Mi appassiona invece l’ambito delle credenze che sono fiorite e che continuano a resistere intorno al Kinesio Tape.
    Io vivo a Roma dove un personaggio che va per la maggiore dice di fronte a platee di medici e Fisioterpisti che non battono ciglio, che la sua applicazione di questo tape favorisce il drenaggio epatico, l’ovulazione, toglie i dolori mestruali ecc
    Beh…questo è veramente preoccupante.
    Ve lo immaginate se una nuova molecola potesse entrare sul mercato farmaceutico come il kinesio-tape è entrato nella Riabilitazione?
    Orrore!!!

    Un caroo saluto a Samuele e complimenti, veri, per Fisiobrain!

  • Giancarlo Fratocchi Reply

    Per svariati motivi:
    il primo che non c’è una modalità univoca di applicazione del tape, e quindi con questa premessa i dati sono fortemente disomogenei.
    Inoltre se si seguono le indicazioni di Kenzo KAse personalmente credo che sia la modalità meno valida di applicare il tape per influenzare la forza.
    Inoltre le misurazioni fatte spesso sono in condizioni di non potere realmente, oltre i limiti della fisiologia, aumentare la forza.
    In ultimo noi questi dati li abbiamo già avuti su un acmpione più ristretto, senza misurazioni propriocettive, ma sostanzialmenet analoghi: per cui o è la macchina isocineca che misura o a noi…vengono così.
    Siccome intendiamo il tape elastico colorato, come per il tensoplast o altri tape che si uasano nello sport o nella Riabilitazione, un semplice MATERIALE da conoscere studiare applicare, stiamo ripetendo l’esperimento, più EMG e altro con un dinamometro enon con l’isocinetica
    Vedremo cosa verrà fuori.
    Cordiali saluti a tutti

  • Davide Reply

    Ciao a tutti, io ho appena iniziato l’università, cosa cambia se lo si stende dall’origine all’inserzione del muscolo e viceversa?

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento