Effetti dei plantari nel trattamento della fascite plantare

La fascite plantare rappresenta un disturbo disabilitante e doloroso diffuso tra la popolazione. È spesso conseguenza di trazioni eccessive o ripetute a livello dell’inserzione sul tubercolo mediale del calcagno.

Nella presente revisione sono stati inclusi 4 articoli per l’elevato livello di evidenza e per la rilevanza al quesito clinico: “L’utilizzo dei plantari rappresenta un’opzione di trattamento valida per ridurre il dolore negli adulti con fascite plantare?“.

L’analisi dei risultati ha evidenziato che i plantari sono uno strumento clinico efficace per ridurre il dolore nei pazienti affetti da fascite plantare, con un beneficio fino a 12 settimane.
Alcuni studi hanno incluso inoltre questionari per valutare la disabilità e il livello funzionale (ad esempio la scala Functional Foot Index), evidenziando un miglioramento in questi outcome.

L’adozione dei plantari può essere relativamente economica se confrontata con molte modalità di trattamento comunemente utilizzate nel trattamento della fascite plantare. Teoricamente, i plantari riducono i sintomi diminuendo lo shock che normalmente è assorbito dalla fascia plantare. Alcuni autori ipotizzano, invece, che i plantari siano in grado di alterare la postura e l’azione muscolare.

È importante notare che, negli studi inclusi nella revisione, il dolore era diminuito in tutti i pazienti, ma mai completamente risolto. Ulteriori studi sono necessari per valutare eventuali benefici nel lungo termine, per indagare gli effetti negli atleti e per identificare le strategie di trattamento ottimali per una completa risoluzione dei sintomi.

Anderson J, Stanek J. Effect of foot orthoses as treatment for plantar fasciitis or heel painJ Sport Rehabil. 2013;22(2):130–136.
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/23037146/

Lascia un commento

Se hai osservazioni, suggerimenti o link a studi scientifici sull'argomento, condividili con noi!