Decorso clinico della distorsione acuta di caviglia

Le distorsioni di caviglia rappresentano uno dei disturbi muscoloscheletrici più comuni e le revisioni più recenti indicano il trattamento conservativo come la strategia da privilegiare.

Per valutare l’efficacia del trattamento riabilitativo e per orientare le decisioni, è importante conoscere il decorso clinico del recupero. I benefici di un trattamento o le complicazioni dovrebbero essere confrontate con il decorso clinico. Inoltre, è importante identificare sottogruppi rilevanti di pazienti con prognosi favorevole o sfavorevole per orientare studi futuri, per gestire le risorse e per informare i pazienti sul decorso clinico del loro problema.

Dopo un distorsione di caviglia, il dolore diminuisce rapidamente nelle prime 2 settimane. La riduzione del dolore continua anche dopo questa prima fase, sebbene più lentamente. Dopo un anno, continua a riferire dolore una percentuale di pazienti compresa tra il 5% e il 33%; dopo 3 anni, tra il 5% e e il 25%.

La percentuale di pazienti con almeno un episodio di recidiva è compresa tra il 3% e il 34% ad un follow up a 3 anni.

L’instabilità soggettiva sembra essere maggiore negli studi di bassa qualità, compresa tra il 7% e il 53% dei pazienti, e minore negli studi di alta qualità, compresa tra lo 0% e il 33%.

In un periodo compreso tra le 2 settimane e i 3 anni, una percentuale di pazienti compresa tra il 36% e l’85% riferisce un recupero completo.

Interessante notare che questi risultati sembrano essere indipendenti rispetto la gravità della distorsione, ovvero il grado di distorsione sembra non rappresentare un fattore predittivo importante per il decorso clinico.

I fattori responsabili del persistere dei sintomi dopo 3 anni dal trauma in una percentuale dei pazienti non sono ancora stati identificati con precisione. Un fattore di rischio per i sintomi persistenti potrebbe essere il praticare sport ad alti livelli. Individuare questi fattori prognostici potrebbe permettere di identificare i soggetti a rischio di un nuovo trauma distorsivo o di un recupero non completo.

van Rijn RM, van Os AG, Bernsen RM, Luijsterburg PA, Koes BW, Bierma-Zeinstra SM. What is the clinical course of acute ankle sprains? A systematic literature reviewAm J Med. 2008;121(4):324–331.e6.
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/18374692/

Lascia un commento

Se hai osservazioni, suggerimenti o link a studi scientifici sull'argomento, condividili con noi!