Samuele Passigli – Fisioterapista, MSc, OMT

 

1

 
La tendinopatia achillea è un disturbo degenerativo con un’alterazione della struttura del tendine. L’ecografia può mostrare aree ipoecogene e una struttura disorganizzata del tendine. La caratterizzazione tissutale computerizzata con ecografia (UTC), metodica recentemente sviluppata, può quantificare la struttura tendinea e monitorare le variazioni nei pazienti e negli atleti, oltre che distinguere le caratteristiche strutturali tra soggetti sintomatici e asintomatici.
Gli obiettivi di questo studio, in cui sono stati inclusi soggetti con tendinopatia achillea cronica, sono stati 1) valutare il tendine con ecografia dopo il trattamento per stabilire se la struttura tendinea può ritornare a valori sovrapponibili a quelli dei soggetti asintomatici, 2) valutare l’associazione tra la struttura tendinea e i sintomi, 3) valutare il valore prognostico al baseline della struttura tendinea nella modificazione dei sintomi.
I pazienti sono stati randomizzati in un gruppo PRP (iniezioni di PRP e esercizi eccentrici) e in un gruppo placebo (iniezione salina e esercizi eccentrici).
La gravità dei sintomi e la struttura tendinea sono state valutate con il questionario Victorian Institute of Sports Assessment–Achilles (VISA-A) e con l’UTC al baseline e a 6, 12, 24 e 52 settimane dopo l’iniezione.
I risultati dello studio non hanno mostrato differenze significative nei punteggi del VISA-A tra il gruppo PRP e il gruppo placebo. Dopo 24 settimane, la struttura tendinea nei soggetti con tendinopatia è tornata agli stessi valori presenti nei soggetti asintomatici. Ma, aspetto interessante, non era presenta un’associazione tra i sintomi e la struttura tendinea. Inoltre, le modificazioni strutturali misurate al baseline non hanno rappresentato un fattore predittivo delle modificazioni dei sintomi con il trattamento.
Questi risultati sono importanti perchè l’ecografia è frequentemente utilizzata per monitorare i soggetti con tendinopatia e per dare informazioni sulla gravità e sulla prognosi del disturbo. Ma come in altri disturbi, anche nella tendinopatia esiste una scarsa associazione tra il grado dell’alterazione strutturale e i sintomi riferiti dal paziente.
Il fatto che la misurazione dell’alterazione strutturale non predica la prognosi è clinicamente rilevante. Ciò significa infatti che un tendine di Achille sintomatico con gravi alterazioni strutturali evidenziate con l’ecografia potrebbe avere lo stesso outcome clinico di un tendine con alterazioni strutturali moderate. L’utilizzo dell’ecografia come un valore aggiunto nella valutazione della tendinopatia achillea è quindi discutibile; la diagnosi può essere infatti basata sulla clinica.
 

de Jonge S, Tol JL, Weir A, Waarsing JH, Verhaar JA, de Vos RJ. The Tendon Structure Returns to Asymptomatic Values in Nonoperatively Treated Achilles Tendinopathy but Is Not Associated With Symptoms: A Prospective Study. Am J Sports Med. 2015 Dec;43(12):2950-8.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26464495

 

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento