250

La spasticità è soltanto una delle componenti della Sindrome da Lesione del Motoneurone Superiore (UMN), conosciuta come un fenomeno “positivo” caratterizzato da un’iperattività muscolare. Le altre componenti includono l’iperreflessia dei riflessi tendinei profondi, il clono, il fenomeno del coltello a serramanico, gli spasmi in flessione ed estensione, il segno di Babinski, la distonia spastica. La spasticità è una forma di ipertonia dovuta all’ipereccitabilità del riflesso tonico da stiramento (Thilmann 1991) e ad un abbassamento della sua soglia (Dietz,1992). Si distingue dalla rigidità per la sua dipendenza dalla velocità di stiramento e per la presenza di altri segni positivi da lesione del 1° MN.

Meccanismi fisiopatologici della spasticità

Autore: Simone Molinelli

Simone Molinelli si è diplomato ISEF a pieni voti a Firenze nel 2001 con una tesi riguardante l“Anatomia funzionale e le patologie più frequenti della spalla”; si è laureato a pieni voti nel 2004 in FISIOTERAPIA alla Facoltà di Medicina e Chirurgia discutendo una tesi riguardante la “Coordinazione caviglie ginocchio durante il cammino su treadmill – Dati Normativi”. Si è iscritto nel 2006 al Corso di Laurea Specialistica in Scienze delle Professioni Sanitarie della Riabilitazione di durata due anni.
E’ Coordinatore Responsabile delle Attività Fisioterapiche presso due Strutture Sanitarie Assistenziali e si occupa principalmente della riabilitazione di pazienti geriatrici. E’ iscritto all’AIFI ed alla lista FSF.
Per eventuali, contatti  è possibile utilizzare il seguente indirizzo e-mail: simone.molinelli@tin.it

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento