Il sistema residenziale ha l’importante funzione di svolgere, tramite la mediazione di una rete di servizi integrati nel territorio, il fondamentale ruolo di intermediario tra ospedale e domicilio per garantire a persone anziane, autosufficienti e non, con necessità riabilitative, un idoneo percorso assistenziale tra le seguenti strutture siano esse pubbliche o private (purché in linea con il DPR n°37 del 14 Gennaio 1997, pubblicato nella GU del 20 Febbraio 1997-serie n°42).

  • Centri ambulatoriali di riabilitazione;
  • Ospedali per lungo-degenza;
  • Presidi ambulatoriali di rieducazione funzionale, territoriali ed ospedalieri;
  • Residenze Sanitarie Assistenziali;
  • Strutture residenziali o semiresidenziali di natura socio-assistenziale;

Tale ruolo è sempre più importante in regioni come la Toscana dove l’allungamento progressivo dell’aspettativa di vita ha condotto questa regione ad avere una popolazione geriatrica di circa il 22,61%.
Tale condizione è perfettamente riflessa in sottoregioni come il Mugello; basti pensare che a fine 2001 gli ultrasessantacinquenni erano 13.142 su un totale di 60.371 pari al 21,74% della popolazione.
Nella gestione di una RSA è fondamentale valutare programmi e tempi di intervento sia di tipo riabilitativo, sia medico che socio assistenziale.
Pertanto un’analisi valutativa può essere un importantissimo strumento che può evitare lo spreco eccessivo di trattamenti oppure la correzione di interventi inutili o mal impostati.
Il tipo di ricerca, di valutazione e la sua conseguente validazione mediante appositi test, dipende dagli obiettivi per cui viene condotta ed in questo caso gli obiettivi sono:
– valutare l’intervento riabilitativo, occupazionale ed assistenziale svolto all’interno della RSA ed indagare se questo riesce a mantenere o perlomeno ritardare la perdita di autosufficienza di equlibrio della funzione equilibrio e delle funzioni cognitive, tipica dell’invecchiamento;
– sviluppare programmi riabilitativi assistenziali a lungo raggio per i residenti della struttura in esame.

Analisi del trattamento riabilitativo all’interno di una residenza sanitaria assistenziale

Simone Molinelli
Fisioterapista

Lascia un commento

Contribuisci a creare una discussione su questo argomento