Ipertermia

L’ipertermia è una terapia fisica che induce un aumento della temperatura in un determinato segmento corporeo senza incidere sui tessuti circostanti. I benefici dovuti a un aumento della temperatura all’interno dei tessuti sono riconosciuti da tempo, in particolar modo se l’aumento avviene in profondità e non solo superficialmente. Per far sì che ciò accada è necessario uno strumento che sia in grado di lasciare la zona della cute a una temperatura accettabile e, contemporaneamente, sfruttare le onde elettromagnetiche per raggiungere i tessuti più profondi.
Sixtus Italia ha ideato Ipersix che è un dispositivo terapeutico di ipertermia in grado di generare calore endogeno, fino a 44,5°C, e al tempo stesso raffreddare gli strati superficiali attraverso un sistema di termostatazione. Ipersix permette di controllare in tempo reale la temperatura del trattamento, di programmare il giusto dosaggio terapeutico per il singolo paziente, per ogni singolo tessuto e per ogni singola patologia, rendendolo molto più sicuro ed efficace rispetto alle ipertermie del passato, che non erano in grado di fornire tutti questi parametri. L’utilizzo di questo strumento provoca un importante aumento del flusso sanguigno, dovuto sia a un’azione diretta sui vasi, sia per un’azione indiretta sul sistema nervoso centrale che, attraverso l’ipotalamo, provoca una vasodilatazione nel tentativo di diminuire la temperatura nella zona trattata, in quanto il sangue ha una temperatura minore rispetto a quella del tessuto riscaldato. La vasodilatazione determina inoltre una diminuzione della velocità del flusso, questo provocherà un aumento degli scambi gassosi, una maggiore quantità di sostanze nutritive che arrivano al tessuto e un aumento della rimozione dei cataboliti. È chiaro quindi che nella zona trattata si ha un’implementazione del metabolismo, poiché le maggiori temperature aumentano la velocità delle reazioni cellulari e avremo un importante aumento del drenaggio linfatico. Sul tessuto muscoloscheletrico avremo rilascio di collagene che favorisce l’allungamento di capsule, tendini e legamenti, avendo un effetto sul ROM piuttosto immediato. Sulla muscolatura si ha un aumento della sintesi di ATP, mentre i fusi neuromuscolari ridurranno la frequenza di scarica favorendo il rilassamento muscolare.
 

 
Ipersix trova quindi indicazione nelle principali patologie muscolo-scheletriche, (contratture, patologie reumatiche, tendinopatie, distorsioni, borsiti, capsuliti), soprattutto in fase sub-acuta o cronica. Le sue caratteristiche lo rendono un ottimo strumento nel caso in cui ci sia la necessità di effettuare il trattamento senza presenza dell’operatore e per velocizzare i tempi di recupero soprattutto se utilizzato insieme ad altre terapie strumentali o manuali.