L’atrofia del quadricipite non è isolata al vasto mediale obliquo nei soggetti con dolore femororotuleo

Samuele Passigli – Fisioterapista, OMT

 

1

 
Gli esercizi per migliorare selettivamente la forza e il timing di attivazione del vasto mediale obliquo (VMO) sono frequentemente utilizzati nella gestione dei soggetti con dolore femororotuleo (PFP). Questi esercizi sono basati sull’ipotesi di una possibile debolezza, atrofia o inibizione selettiva del VMO, anche se non è chiaro se questa strategia sia appropriata.
I risultati su un ritardo di attivazione del WMO sono inconsistenti ed è difficile per il clinico definire un ritardo rilevante nella contrazione del VMO. La misurazione e il confronto della misura del muscolo tra porzioni del quadricipite, tramite ecografia, può essere una valida alternativa per distinguere una disfunzione selettiva del VMO da una disfunzione dell’intero quadricipite.
L’obiettivo di questo studio è stato misurare le porzioni del quadricipite (vasto mediale, VMO, vasto laterale e vasto intermedio) con l’ecografia (effettuata da un fisioterapista con formazione specifica) in soggetti con PFP. Obiettivo secondario è stato determinare la prevalenza dell’atrofia del quadricipite in questi soggetti.
Sono stati inclusi nello studio soggetti con sintomi da più di 6 settimane, con un’età compresa tra 18 e 40 anni e diagnosi di PFP. La diagnosi di PFP è stata basata su criteri soggettivi e oggettivi: dolore anteriore di ginocchio (provocato da attività funzionali come saltare, correre, fare le scale, postura seduta prolungata), insorgenza dei sintomi spontanea, riproduzione del sintomo alla palpazione delle regioni perirotulee e alla contrazione isometrica contro resistenza a 0, 30, 60 e 90 gradi di flessione di ginocchio.
I risultati dello studio hanno mostrato che ciascuna porzione del quadricipite ha una dimensione minore nell’arto sintomatico dei soggetti con PFP confrontata con l’arto controlaterale. Nell’arto sintomatico, il VMO non presenta una dimensione più piccola rispetto al vasto laterale. Di conseguenza, gli esercizi per attivare e rinforzare selettivamente il VMO non hanno alcuna motivazione. L’atrofia del quadricipite è stata evidenziata nel 45% dei soggetti.
 

Giles LS, Webster KE, McClelland JA, Cook J. Atrophy of the Quadriceps is Not Isolated to Vastus Medialis Oblique in Individuals With Patellofemoral Pain. J Orthop Sports Phys Ther. 2015 Jun 25:1-22.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26110547