Validità delle tecniche palpatorie per identificare il processo spinoso di L5

Samuele Passigli – Fisioterapista, OMT

palpazioneNella pratica clinica, è importante identificare il livello spinale tramite la palpazione per identificare un disordine e per applicare specifiche tecniche di trattamento. La tecnica di palpazione più frequentemente utilizzata è stata descritta da Hoppenfeld nel 1985: una linea immaginaria tra le creste iliache permette di identificare il processo spinoso di L4 e lo spazio interspinoso L4/L5.
Le tecniche di palpazione proposte, sebbene siano comunemente utilizzate nella pratica clinica, non sono state investigate accuratamente. Numerosi studi evidenziano, infatti, che non è possibile identificare un segmento lombare utilizzando solamente le creste iliache come riferimento (la probabilità varia dal 30% al 90% in base agli studi). La palpazione durante il movimento (MP) non è stata studiata con un numero di pazienti adeguato. La palpazione della colonna lombare utilizzando le spine iliache postero-superiori (SIPS) come riferimento osseo è stata studiata in modo insufficiente. Di conseguenza, è necessario indagare ulteriormente queste tecniche, singolarmente e in combinazione.
L’obiettivo di questo studio diagnostico è stato validare l’accuratezza di differenti tecniche di palpazione, comunemente utilizzate, per localizzare il processo spinoso di L5 tramite controllo radiografico con marker radio-opachi.
Sono state indagate quattro tecniche di palpazione per localizzare L5. La prima tecnica ha utilizzato le creste iliache come riferimenti. La seconda tecnica ha utilizzato come reperi i margini inferiori delle SIPS. Entrambe le tecniche sono state effettuate con il paziente in stazione eretta. La terza tecnica è stata la MP, effettuata con il paziente in posizione seduta. La quarta tecnica è stata la MP con orientamento visivo (MP+) (sono stati evidenziate con un pennarello le SIPS e le creste iliache).
I risultati hanno evidenziato che la tecnica di palpazione più accurate sono state la tecnica delle SIPS e la tecnica MP+, con una identificazione correta di L5 del 68%. La tecnica meno accurata è stata la palpazione durante il movimento (45%).
L’accordo maggiore tra due tecniche differenti è stato evidenziato con la tecnica del SIPS e la MP+ (processo spinoso di L5 individuato tra il 58% e il 78% dei pazienti). Con tre tecniche in accordo (tecnica delle SIPS, della tecnica delle creste iliache e del MP+), l’accuratezza era compresa tra il 69% e l’83%. Di conseguenza, è necessario combinare differenti tecniche di palpazione per ottenere un risultato accurato nella localizzazione di L5.

Merz O, Wolf U, Robert M, Gesing V, Rominger M. Validity of palpation techniques for the identification of the spinous process L5. Man Ther. 2013 Feb 12.

Abstract
For spinal diagnosis and treatment it is important to be able to identify spinal levels by palpation. The objective of this diagnostic study was to examine the validity of four palpation techniques to detect the fifth lumbar vertebra (L5). A physiotherapist examined 66 low back pain patients using first three techniques. Motion palpation (MP), palpation via the posterior superior iliac spines (PSIS technique) and palpation via the iliac crests (CI technique) were deployed in random order. The spinous processes identified using these techniques were marked using an UV marker. The fourth technique was the motion palpation using the previously visible marked landmarks PSIS and CI (MP+). X-rays were taken as a reference standard through replacing the markings by radio-opaque markers. The accuracy of the single techniques ranged from 45% to 61%. There was no significant difference between the individual techniques. If two techniques were in agreement the accuracy ranged from 58% to 78%. If three techniques were in agreement the accuracy ranged from 69% to 83%. This was a significant to highly significant improvement compared to single techniques. If there is agreement between palpation techniques, the accuracy can be significantly improved. This illustrates the need to combine techniques and to relate them to each other. Future studies should investigate combined techniques using marker for further anatomical structures.
Copyright © 2013 Elsevier Ltd. All rights reserved.