Terapia Lorenz

La Terapia Lorenz™ si propone come un valido ed innovativo approccio terapeutico per la cura di molte malattie e complicanze di tipo neurologico, vascolare ed ortopedico.
La Terapia Lorenz™ può essere definita come un “linguaggio terapeutico” personalizzato costituito da sequenze di impulsi elettrici modulabili per la cura di un ampio spettro di patologie.
L’obiettivo primario dello sviluppo tecnologico della Terapia Lorenz™, è nato dalla considerazione che le terapie fisiche tradizionali hanno generalmente efficacia e durata limitata sui pazienti con dolore acuto e cronico; ecco perchè la metodologia si rivolge a quelle patologie causate da disfunzioni del microcircolo arterioso e venoso per le quali non si riscontra alcun effetto positivo con le terapie fisiche e farmacologiche tradizionali.
EFFETTI CURATIVI
Gli effetti curativi della Terapia Lorenz™ sono molteplici ed avvengono attraverso la modulazione dei sistemi biologici di controllo, in particolare del sistema neurovegetativo e mediante la sua azione integrata:
  • sul sistema vascolare, producendo aumento della pervietà capillare superficiale e profonda e come neuro-angiogenetico,
  • sul sistema muscolare e tendineo, come decontratturante,
  • sul sistema immunitario come anti-infiammatorio,
  • sul sistema nervoso centrale e periferico come riassetto funzionale neurologico.
 
La Terapia Lorenz consiste in una “Terapia Fisica ad Indicazione Terapeutica Specifica” che, per mezzo di un Sistema di Neurostimolazione Elettrica Trans-Cutanea usa la via “propriocettiva” come via di comunicazione con l’organismo, stabilendo così un “linguaggio” di comunicazione terapeutico “dedicato”.
I Segnali elettrici ricevuti e trasmessi dal sistema si propagano attraverso le terminazioni nervose afferenti simpatiche, trasferendo informazioni “Sensoriali” e “Propriocettive” dalla periferia ai Centri Nervosi.
Mediante l’uso di correnti elettriche impulsate monofasiche a potenziale negativo e ad alto voltaggio con brevissime durate, variabili e tipicamente inferiori ai 40 msec, nonché con frequenze anch’esse variabili da 1 Hz a 1 KHz opportunamente modulate con specifici programmi, si ottiene un’importante interazione biochimica con i tessuti interessati, periferici e profondi.
I Segnali così generati, caratterizzati da particolare frequenza, intensità e potenziale, raggiungono i fusi muscolari e le fibre “gamma”, svolgendo una azione locale così delineata dai seguenti effetti:
  • decontratturante sulle fibre muscolari, sulle fibre tendinee e nervose,
  • vasodilatatore o vasocostrittore con effetto  “normalizzatore” del microcircolo periferico e profondo a seconda delle specifiche frequenze utilizzate,
  • effetto neo-angiogenetico mediante stimolazione della liberazione di VEGF (Vascular endotelia Growth Factor),
  • anti-infiammatorio ed anti-flogistico sui tessuti con riduzione dell’edema sia per azione diretta sul sistema immunitario (effetto a lungo termine), sia con effetto diretto di  modulazione di Citochine specifiche, quali l’Interferon-a e riduzione del TNF-a, sia come effetto di drenaggio linfatico (effetto immediato).
 
In questo modo si può notare come conseguenza di questi effetti:
  • effetto trofico anche sui tessuti cutanei con specifica efficacia nel trattamento delle ulcere cutanee, mediante meccanismi legati alla stimolazione del microcircolo e all’interferenza sui “potenziali positivi di lesione”, cioè mediante una azione correttiva sui potenziali elettrici anomali che si instaurano tra i tessuti lesi e quelli sani contigui;
  • effetto antalgico ed analgesico prolungato e anche a carico dei tessuti profondi dovuta alla particolare forma degli impulsi e soprattutto alla elevatissima intensità di picco che consente di raggiungere strutture poste a notevole profondità.
 
I principi ed i meccanismi d’azione sono di seguito descritti.
  • Polarizzazione e depolarizzazione cellulare in funzione della carica e frequenza di stimolazione
  • Vibrazione e conseguente Risonanza in funzione del peso molecolare (molecole)/dimensione e/o struttura cellulare ed elasticità delle mebrane cellulare
  • Creazione di fenomeni di oscillazione delle cellule (polarizzazione) e Risonanza a determinate frequenze mediante basso trasferimento di energia
  • Aumenta quantità e dimensione dei mitocondri
Nel 90% dei casi di patologie ortopediche, sia degenerative, sia traumatologiche, si può documentare:
  • significativa riduzione delle complicanze
  • miglioramento sostanziale del quadro clinico
  • assenza di recidive a 24 mesi
PROTOCOLLO TERAPEUTICO
 
 
La Terapia Lorenz™ consiste in Cicli Terapeutici composti, a seconda dei casi e delle patologie, da 5 -10 Sedute con cadenza giornaliera.
Ogni seduta è effettuata a livello ambulatoriale, senza ricovero. Durante ogni seduta, della durata complessiva variabile da 10 a 40 minuti, vengono applicati sulla cute in prossimità delle zone da trattare degli appositi elettrodi adesivi di tipo trans-cutaneo, attraverso i quali vengono erogati ai tessuti biologici degli specifici impulsi elettrici a bassissima intensità, con frequenza ed ampiezza opportunamente studiate ad assicurare una elevata efficacia clinica in assoluta sicurezza.
La Terapia Lorenz™ può essere utilizzata come sistema terapeutico per curare la maggior parte delle patologie degenerative ortopediche che determinano invalidità tipicamente negli anziani, oltre che nelle patologie traumatiche, con particolare riguardo a quelle dello sport.
 
AREE CLINICHE
VASCOLARE:
La Terapia Lorenz™ risolve le sindromi vasculopatiche periferiche in modo innovativo: attraverso la modulazione del Sistema Nervoso Autonomo e dei barocettori, nonché la simultanea liberazione di VEGF (fattore vasodilatatore e neo-angiogenetico), induce un aumento della pervietà vascolare e del flusso ematico.
Le patologie trattabili sono:
  • Vasculopatie periferiche
  • Stasi venose
  • Claudicatio intermittens
  • Ulcere e piaghe
  • Edemi
  • Linfoedemi
  • Ischemie periferiche
  • Piaghe da decubito
ORTOPEDICA:
La Terapia Lorenz™ agisce efficacemente come sistema decontratturante nel trattamento delle affezioni immobilizzanti e degli infortuni dell’apparato muscolare e tendineo; secondo un principio di contrazione pretetanica il muscolo contratto viene gradualmente decontratto e successivamente rilassato in modo impulsato.
Attraverso la modulazione del Sistema Autonomo la Terapia Lorenz™ risolve le flogosi dolorose della colonna vertebrale e delle articolazioni, con progressiva riduzione dell’edema o dello stato flogistico correlato.
Le patologie trattabili sono:
  • Contratture Muscolari
  • Contusioni
  • Rigidità post-traumatica
  • Artrosi Acute e croniche
  • Tendinite
  • Tenosinoviti
  • Esiti post-operatori
  • Borsiti
  • Periartriti
  • Algie Acute e croniche
  • Nevriti
  • Strappi e stiramenti muscolari
  • Immobilizzazioni da gessatura
NEUROLOGICA:
La Terapia Lorenz™ raggiunge, attraverso il sistema propiocettivo, il Sistema Nervoso Centrale, chiudendo un loop aperto o danneggiato conseguentemente ad un evento traumatico o degenerativo.
Attraverso la stimolazione periferica la Terapia Lorenz™ modula l’attività dei neuroni centrali dando origine ad un riassetto biologico-funzionale e ad una sua integrazione neurovegetativa. Si giunge così ad un miglioramento della Sensibilità Propiocettiva e della sensazione di dolore.
Le patologie trattabili sono:
  • Emiplegia da ictus cerebrale e da trauma
  • Paraplegia da lesione traumatica
  • Lesioni neurologiche perinatali e post-natali
  • Neuropatie: diabetica, del paziente uremico, dell’anziano
  • Polineuropatie algiche
VANTAGGI
La Terapia Lorenz™ propone una serie di significativi vantaggi per il Paziente. Tra i principali possiamo sicuramente delineare che:
  • Non è farmacologia
  • Non è invasiva
  • Non ha effetti collaterali (*)
Inoltre ha una elevatissima efficacia clinica, nelle varie patologie. E’ in grado di migliorare i sintomi e di ridurre l’eventuale invalidità approssimativamente nel 90% dei casi.
Nella neuropatia e vasculopatia diabetica non esistono attualmente terapie veramente efficaci. Oggi il trattamento della vasculopatia arteriosclerotica è infatti praticamente inefficace; è prevalentemente chirurgico (by-pass) per evitare la gangrena e l’amputazione.
Per le patologie ortopediche il ricorso agli antinfiammatori (FANS) si accompagna agli effetti collaterali che spesso ne controindicano o limitano l’uso. La Terapia Lorenz™ è invece estremamente efficace e non produce effetti collaterali indesiderati.
(*) La Terapia Lorenz™ è controindicata nei pazienti Portatori di Pacemaker.
 
Articolo tratto dal sito Lorenz Biotech (http://www.lorenzbiotech.it)