Sponsor


frattura piatto tibiale

frattura piatto tibiale

Messaggioda fiore » 19/04/06

Ho avuto una frattura composta del piatto tibiale sinistro, sono stato ingessato per 30 giorni, poi per altri 30 giorni ho eseguito la ginnnastica isometrica e ho flesso il ginocchio senza caricare, uso le stampelle e metto ghiaccio per tre volte al giorno. Quali sono i tempi di recupero? Si può fare la fisioterapia (sconsigliata dai medici per ora) e che cosa per accelerare i tempi? Il ginocchio è ancora gonfio ed ora ho un carico sfiorante.Mi preoccupano i tempi così lunghi. Gradirei un vostro consiglio da esperti in merito. Grazie.
Avatar utente
fiore
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 19/04/06

Messaggioda Samuele Passigli » 19/04/06

Sinceramente non capisco le motivazioni per sconsigliare la fisioterapia. Naturalmente considera che è impossibile effettuare valutazioni online, ma una riabilitazione precoce determina, nella maggior parte delle patologie traumatiche, un miglior recupero funzionale e diminuisce il rischio di complicanze conseguenti a periodi di inattività/immobilità o conseguenti a programmi riabilitativi "fai da te".
Ciao :wink:
"Non dovevamo farvi giocare con i mostri". "Perchè?", chiese lo showman. "Perchè lo siete diventati".

Immagine
Avatar utente
Samuele Passigli
Amministratore
 
Messaggi: 2926
Iscritto il: 10/02/03
Località: Toscana
Professione: Fisioterapista - OMT

Messaggioda fruller » 19/04/06

siceramente non capirò mai i medici che sconsigliano la fiosioterapia.
non perchè è il mio lavoro, ma è come se un dentista sconsigliasse di curare unn dente e pone come soluzione aspettare che questo cada da solo....
ma mica siamo dei santoni o degli sciamani, ci si avvale di conoscenze cliniche e metodiche ormai per lo più certe, ma forse queste persone dormono su dei materassi miracolosi e durante la notte fanno guarire tutti i mali....
fruller
Utente
 
Messaggi: 205
Iscritto il: 10/03/06
Località: Roma
Professione: Fisioterapista

Messaggioda enry » 19/04/06

Concordo su quanto detto dai colleghi circa il miglior recupero funzionale con una riabilitazione precoce e la conseguente diminuzione dei rischi di complicanze relativi all'immobilità xrò ritengo anche che senza conoscere la situazione clinica del pz ed i motivi per i quali il medico abbia per ora sconsigliato di sottoporsi a fisioterapia debba obbiettivamente portare a cautela nel sentenziare sulle indicazioni che lo stesso medico ha dato.
Un saluto cordiale
Enry
Avatar utente
enry
Utente
 
Messaggi: 261
Iscritto il: 01/12/03
Località: Brescia
Professione: Fisioterapista

Messaggioda zio_tibia » 21/04/06

mi sono fratturato malamente tibia piatto tibiale e perone sono stato operato e faccio fisioterapia in e fuori dall'acqua da subito

sono a 3 mesi dall'incidente e cammino con 1 stampella
Avatar utente
zio_tibia
Utente
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 21/04/06


Torna a Riabilitazione Ortopedica



 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron