Sponsor


Dolori sottorotulei

Dolori sottorotulei

Messaggioda rcb1996 » 13/10/05

Ho 33 anni e da 16 anni sono stato operato di LCA in artroscopia.
Circa 11 mesi fa durante un'escursione in montagna con i ramponi ai piedi ho subito un trauma distorsivo dovuto all'impatto con un ostacolo non visto sotto la neve. Mentre stavo scendendo il rampone ha preso solo in parte su questo ostacolo tendendo a piegare l'articolazione della caviglia per stabilizzare questa distorsione ho fatto forza sul ginocchio.
In seguito a questo movimento ho sentito un rumore tipo "crick" e dopo un dolore pungente al di sotto della rotula.
La giornata era molto fredda e probabilmente il mio tendine rotuleo gia' infiammato in quanto avevo avuto doloretti gia' da tempo, ma niente di forte solo leggero fastidio.
Comunque dopo questa distorsione ho continuato ad avere dolori tipo punture sotto la rotula e senzazione di ginocchio impastato per parecchio tempo.
Mi sono deciso allora a fare un'ecografia al tendine rotuleo e poi una RMN al ginocchio.
L'ecografia ha messo in evidenza una tendinite cronica, segni di un inizio di tendinosi specialmente al terzo distale.
Piu' o meno medesimo esito per la RMN anche se meno pessimistico sull'infiammazione cronica.
Ripetuta poi l'ecografia dopo 20 sedute di laserterapia e 5 di tecarterapia ha messo in evidenza solo un leggero ma non sostanziale miglioramento.
Erano passati 6-7 mesi.
Il ginocchio stava un po' meglio ma non mi consentiva una attivita' sportiva se non molto leggera, bici e nuoto ma con molta parsimonia.
Ho poi proseguito con leggera attivita' sportiva per vari mesi ma a tutt'ora mi mancano ancora 2cm di vasto mediale (ipotonico) e appena esagero un poco il ginocchio tende sempre a gonfiarsi medialmente sotto la rotula con fastidio e senzazione di impasto.
Oggi ho fatto Rx assiale alla rotula che ha messo in evidenza solo una modesta gonartrosi ma nulla di importante a livello del posizionamento della rotula.
Sinceramente non so piu' che fare, il ginocchio pare migliorare ma con una lentezza estrema, ma comunque il muscolo non cresce.
Consigli su altre terapie?
E' possibile che abbia una microlesione del tendine non visibile con Eco e RMN?
:roll:
Avatar utente
rcb1996
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 13/10/05

Re: Dolori sottorotulei

Messaggioda Shezan » 13/10/05

rcb1996 ha scritto: Mentre stavo scendendo il rampone ha preso solo in parte su questo ostacolo tendendo a piegare l'articolazione della caviglia per stabilizzare questa distorsione ho fatto forza sul ginocchio.


Ciao, perdonami ma non ho capito bene se hai avuto a causa della distorsione, dolori gonfiori ecc alla caviglia, o è semplicemente stato un'incidente finito lì (riferito solo alla caviglia intendo).

Scusa se ti chiedo una cosa riferita alla caviglia, ma alcune volte infiammazioni croniche ad un distretto possono generarsi a causa di sofferenze a monte o a valle, che tante volte vengono sottovalutate.

Saluti :wink:
....Domandai a Dio che mi desse la salute per realizzare grandi imprese:
Egli mi ha dato il dolore per comprenderla meglio...
Avatar utente
Shezan
Utente
 
Messaggi: 100
Iscritto il: 15/04/05
Località: Roma

Messaggioda rcb1996 » 13/10/05

In effetti forse non sono stato chiaro su questo punto.
Alla caviglia non ho avuto poi nessun problema, per non prendermi una distorsione alla caviglia ho dovuto reagire bruscamente con il quadricipite femorale probabilmente in questo modo ho sovraccaricato il tendine rotuleo.
Chiaramente e' avvenuto tutto in poche frazioni di secondo ma quello che ricordo e' che il rampone ha sfondato la crosta di neve ha fatto presa su un ostacolo solo su un lato (non ricordo se dx o sx) e siccome stavo procedendo in discesa questo ha creato un forte sovraccarico su tutte le articolazioni della gamba.
Avatar utente
rcb1996
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 13/10/05

Messaggioda enry » 13/10/05

Ciao rcb1996 di primo acchito e sulla base di quanto hai riportato direi che e' essenziale che tu sospenda temporaneamente l'attivita' sportiva
in quanto sollecitare un tendine come il rotuleo nel quale e' presente un principio di tendinosi puo' essere rischioso sopprattutto nel caso di forti contrazioni eccentriche e poi ti suggerirei sempre della terapia conservativa (associazione di ultrasuonoterapia e ipertermia) oppure
ciclo di onde d'urto che viene anche erogato dal SSN quindi a livello mutualistico.
ciao facci sapere
Enry
Avatar utente
enry
Utente
 
Messaggi: 261
Iscritto il: 01/12/03
Località: Brescia
Professione: Fisioterapista

Messaggioda ileopsoas » 14/10/05

Ciao rcb,
hai quello che viene chiamto ginocchio del saltatore,infiammazione recidivante al t rotule gonfiore e ipomobilita' della'articolazione del ginocchio,e' una patologia che in sede riabilitativa deve essere curata e seguita con attenzione ma soprattutto con precisione,al dila' delle terapie fisiche (laser tecar, anche se io preferisco di molto rtca...cmq lo stesso)il recupero deve essere fatto con esercizi isometrici in estensione preferibilmente con elastici..e nn con pesi.....da stretching......e esercizi in catena cinetica chiusa.....il vmo deve per forza recuperare anche con l'aiuto di elettrostimolazioni sempre ad arto esteso........ghiaccio..e riposo ti aiuteranno sempre....

le onde d'urto nn le consiglierei di prima istanza....in quanto la ritengo utile solo in presenza di calcificazioni......

Buon recupero (ileopsoas)
ileopsoas
 

Messaggioda rcb1996 » 14/10/05

Oggi sono stato ad una visita da un ortopedico che si occupa anche di medicina dello sport e a suo avviso il mio problema nasce dall'intervento di ricostruzione del LCA in quanto e' stato fatto con la bendelletta di fascia lata e l'accesso chirurgico ha creato uno scompenso nel bilanciamento della rotula, infatti doloretti e scricchiolii ne ho sempre avuti.
L'errato posizionamento della rotula ha poi infiammato tendine e il bafuffolo adiposo sotto al tendine. Secondo lui riportando in asse la rotula dovrei stare meglio.
Mi ha consigliato di eseguire una fisioterapia molto mirata al recupero del vasto mediale ma senza piegare molto la gamba per non sovraccaricare la rotula e di farmi fare 3 infiltrazioni di acido ialuronico per ritardare l'artrosi incipiente della rotula piuttosto evidente nell' rx laterale del ginocchio.
Programma di massima:
Elettrostimolazioni su vasto mediale,
stretching ischiocrurali e bendelletta ileotibiale,
rinforzo quadricipite in arco non doloroso (0-30°).
Se questo non dovesse bastare si potrebbe programmare un intervento chirurgico per riequilibrare la rotula.
Cosa ne pensate?
Avatar utente
rcb1996
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 13/10/05

Messaggioda Samuele Passigli » 14/10/05

Se il problema deriva da un non corretto allinemento rotuleo durante le attività funzionali, il trattamento conservativo dovrebbe avere benefici molto buoni. Sottolineo solo che, in base alla mia esperienza, una non corretta fisiologia articolare della rotula deriva, in molti casi, non da ipotonotrofia del vasto mediale, ma da disfunzioni presenti a valle o più spesso a monte (come giustamente sottolinea Shezan).
Ciao :wink:
"Non dovevamo farvi giocare con i mostri". "Perchè?", chiese lo showman. "Perchè lo siete diventati".

Immagine
Avatar utente
Samuele Passigli
Amministratore
 
Messaggi: 2928
Iscritto il: 10/02/03
Località: Toscana
Professione: Fisioterapista - OMT

Messaggioda enry » 14/10/05

Ciao rcb1996, non avendo valutato direttamente il tuo problema posso basarmi esclusivamente sul referto ecografico in quanto diagnosi strumentale e sulla base di tale diagnosi a tutti gli effetti hai una tendinite con principio di tendinosi (degenerazione tendinea) associata come dice l'ortopedico ad un eventuale hoffite, che poi queste siano da ricondurre agli esiti del pregresso intervento e' possibile anche se ritengo che le patologie tendinee siano per lo piu' da ricondurre a sovraccarichi funzionali.
Comunque se a tutti gli effetti e' presente anche una sindrome femororotulea le patologie da trattare sono due: tendine rotuleo corpi di hoffa e la sindrome femororotulea stessa, quindi oltre al precedente consiglio aggiungo:
elettrostimolaz. VMO
contrazioni VMO in CCC
stretching flessori e tensore della fascia lata
utilizzo di taping secondo mcconnel o ginocchiera con foro stabilizzatore
ciao
Enry
Avatar utente
enry
Utente
 
Messaggi: 261
Iscritto il: 01/12/03
Località: Brescia
Professione: Fisioterapista

Messaggioda rcb1996 » 15/10/05

A proposito di ginocchiera di supporto con foro ne esistono tantissime, cosa ne dite di questa?

http://www.kneesupport.com/bioskin/bio-skin_q-brace.htm

Qualcuno mi potrebbe consigliare un fisioterapista veramente ferrato su questo argomento dalle parti di Bologna?

Potete mandarmi un messaggio privato (clickare su PM) se non volete fare pubblicita'

A proposito mi chiamo Lorenzo.
Avatar utente
rcb1996
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 13/10/05

Messaggioda rcb1996 » 17/10/05

Non lascatemi proprio ora, mi servono ancora alcuni consigli....
Avatar utente
rcb1996
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 13/10/05

risolviamo questo problema fastidoso

Messaggioda SyNaPsE » 18/10/05

Salve, sono uno studente di scienze motorie voevo rispondere all'amico rcb1996.
Premettendo che anche io soffro di tendinite rotulea bilaterale da circa 6 anni, posso dirti, sulla base dei miei studi e delle mie esperienze, che la terapia riabilitativa sopra mensionata dovrebbe essere la più adatta x risolvere il problema. Dopo anni di sofferenza, proprio ieri, io e l'ortopedico (uno che lavora per la nazionale italiana di calcio) siamo arrivati ad 1 conclusione che ora ti spiego. mi rivolgo a te xkè i nostri casi sono SIMILI
Dopo aver effettuato una RM è stata evidenziata una tendinite bilaterale (molto modesta a parere dell'ortopedico), allora mi sono sottoposto a laser, ultra suoni e ionoforesi. Il dolore si è calmato ma..... allora ho fatto 1 infiltarzione di cortisone e sono stato bene 3 mesi poi il dolore è tornato, al che sono andato dal mio attuale ortopedico che mi ha fatto fare le onde d'urto (sia le onde ke l'ortopedico costano un botto...) e il dolore è completamente sparito! ma dopo un pò è tornato!qualcosa allora non va... Visitandomi nuovamente, il dott. ha notato che i miei quadricipiti sono IPOTROFICI e non riescono a tenere ferma la rotula che ha una mobilità esagerata. il complesso ipotrofia del quadricipite e conseguete "ipermobilità" rotulea causano infiammazione del tendine. dunque a te l'infiammazione insorge perchè la rotula non sta in asse ed esercita forze trasversali sul tendine, a me si creano cmq forze trasversali dovute alla lassità. A me è stato consigliato, innanzitutto, un tutore come quello della foto da mettere sempre, in modo da evitare che la rotula balli, cosi il tendine non dovrebbe infiamarsi.riabilitazione in piscina facendo solo stile libero e dorso che tengono la gamba stesa esercitando un'azione ISOMETRICA, dopo un mese passare a questa scheda in palestra sempre con la presenza del tutore!
1) riscaldamento
2) stretching del quadricipite e dei muscoli posteriori delle coscia (flessori del ginocchio)
3) Piegameti eccentrici (detti drop squat) 3serie da 10 ripetizioni fino a 30 gradi, per aumentare la difficoltà, in seguito, si può arrivare fino a 70 gradi.
4) stretching del quadricipite e dei muscoli posteriori delle coscia (flessori del ginocchio)
5) 20 minuti di applicazione di ghiaccio!

questo finchè il tono non riprende il giusto trofismo che tenga a me, la rotula ferma e a te la rimetta in asse (ovviamente tu devi concentrarti sul VM)

cosa Ne pensate voi del forum??

Grazie
Avatar utente
SyNaPsE
Utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 18/10/05

Messaggioda Samuele Passigli » 19/10/05

Ciao SyNaPsE :welcome: in FisioBrain.
Il lavoro eccentrico è sicuramente il più utilizzato in presenza di tendinopatie. Evito di proposito il termine tendinite perchè la presenza di infiammazione è spesso discutibile; nella maggior parte dei casi il dolore a livello tendineo non è di origine infiammatoria, ma meccanica. Per quanto riguarda il lavoro eccentrico, esistono molte teorie, talvolta in contraddizion tra di loro. Alcuni autori consigliano infatti di rispettare il dolore, altri di "ricercare" dolore a livello tendineo durante le contrazioni per ottenere una maggior stimolazione cellulare. Sinceramente credo che qualsiasi esercitazione debba essere adattata alla condizione specifica, naturalmente come conseguenza diretta di una valutazione funzionale accurata.
Il rinforzo del VM, e in particolar modo del VMO, è uno degli argomenti più discussi, ma sicuramente meno compresi, in riabilitazione e nell'allenamento sportivo in genere. Personalmente credo che sia molto difficile ottenere contrazioni elettive del vasto mediale, o parte di esso, quando il quadricipite in toto è innervato da un unico nervo. Certo possiamo prendere in considerazione esercizi con l'elettromiografia o effettuati abbinando rotazioni tibiali e/o femorali, ma credo che risultati evidenti siano difficili da ottenere.
Per questo il mio consiglio è sempre di integrare la rieducazione del ginocchio in un contesto il più olistico possibile, senza cioè trascurare le catene funzionali ascendenti e discendenti e le loro possibili alterazioni. Chissà che non scopriamo in alcuni casi che alterazioni delle catene muscolari siano le reali cause della problematica del ginocchio o, comunque, causa di recidiva.
Anche per l'uso del tutore avrei molto da dire, ma credo di essere stato già abbastanza logorroico :roll:
Buon proseguimento :wink:
"Non dovevamo farvi giocare con i mostri". "Perchè?", chiese lo showman. "Perchè lo siete diventati".

Immagine
Avatar utente
Samuele Passigli
Amministratore
 
Messaggi: 2928
Iscritto il: 10/02/03
Località: Toscana
Professione: Fisioterapista - OMT

Messaggioda SyNaPsE » 19/10/05

Un'alterazione meccanica non provoca infiammazione tendinea per effetto delle forze trasversali ke agiscono su di esso???

la cosa migliore da fere, xquanto fisiologicamente possibile, non è quella di, come hai detto tu, fare esercizi con la tibia ruotata ed elettrostimolazione? alla lunga dovrebbero aversi risultati maggiori

Cosa hai da dire sul tutore

io ce l'ho da 2 gg, l'infiammazione è diminuita e provo sempre meno dolore nel fare piegamenti sulle gambe, sara un caso??

Grazzie 1000
L'acqua è poca e la papera non galleggia!
Avatar utente
SyNaPsE
Utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 18/10/05

Messaggioda rcb1996 » 20/10/05

Ciao a tutti,

ho trovato su consiglio del mio fisioterapista un preparatore atletico molto bravo.
Sicuramente lo stretching aiuta tantissimo, ho trovato un ottimo programma in questo articolo:

http://www.triathlonteam.it/articoli/articoli.asp?id=33

Inoltre faccio delle elettrostimolazioni la VMO.

Per quanto riguarda gli esercizi attivi per ora mi fanno fare solo Isocinetica da 0 a 35 gradi per due settimane, poi forse passero' anche all'isometrica sempre abbinata all'isocinetica.

Per quanto riguarda il tutore sinceramente ho portato per tanti mesi una fascetta sottorotulea per aiutare il tendine rotuleo e sinceramente ne traevo beneficio pero' ne ero anche diventato schiavo, se non la mettevo 10 minuti gia' mi sembrava di stare peggio, quindi vedo il tutore come qualcosa da indossare giusto nel momento in cui potro' permettermi di tornare ad un'attivita' sportiva importante.

Comunque ora con stretching, elettrostimolazioni e isocinetica inizia ad andare meglio.
Ginocchio meno gonfio, giusto qualche fastidio ma niente dolori, e sensazione di maggiore stabilita'.

x SyNaPsE.....mandami un messaggi privato con la tua e-mail cosi' ci possiamo tenere in contatto e scambiaci opinioni.

Saluti Lorenzo
Avatar utente
rcb1996
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 13/10/05

Messaggioda SyNaPsE » 26/10/05

Ho cominciato a fare piscina, applico ghiaccio sulle ginocchia, antinfiammatori locali e orali e per il momento andava bene. Ieri la lazione di nuoto con stretching e indovinate, stamattina un dolore a tutte le ginocchia sia del tendine del quadricipitte sia del rotuleo... ok TENDINITE 1 SYNAPSE 0. Come faccio a riforzare i miei muscoli se anche l'allenamento in piscina mi provoca dolore??

Ho 22 annie sono agile come un vecchio di 90, la cosa bella che fino a 2 anni fa facevo l'istruttore di step e fitboxe in palestra, adesso al massimo posso fare una camminata sul lungomare!

Chi può aiutarmi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
L'acqua è poca e la papera non galleggia!
Avatar utente
SyNaPsE
Utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: 18/10/05

Prossimo

Torna a Riabilitazione Ortopedica



 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 7 ospiti