Sponsor


Dolore al bicipite femorale

Dolore al bicipite femorale

Messaggioda fabiovillani » 03/10/05

Salve, sono Fabio, quest'anno verso la fine di Aprile mentre giocavo a calcio ho sentito una fitta dietro alla coscia, ho continuato a giocare, il giorno dopo avvertivo dolore quando allungavo la gamba, mi sono fermato una settimana, poi ho iniziato a allenarmi, per la prima mezzora di allenamento o partita tutto bene, poi dopo un po avvertivo dietro la coscia e lungo il gluteo qualcosa che non era prorpio dolore ma un fastidio, ho provato a stare fermo per 15 gg. ma alla ripresa sempre lo stesso problema, ad oggi convivo con questo problema. Cosa devo fare secondo voi, ho 25 anni. Grazie
Avatar utente
fabiovillani
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 03/10/05

Messaggioda Francesco Laddaga » 03/10/05

Fabio scusa la risposta scontata.

Ma quello che puoi fare è andare da un ortopedico.
Potrebbe essere qualunque cosa ed è essenziale intanto che qualcuno ti metta le mani addosso e senta sotto le dita. Senza considerare che sicuramente ti verranno chiesti esami specialistici di accertamento.

Dolenzia dietro la coscia e gluteo successo mentre giocavi. Penso che ti renderai conto che è un pò troppo difficile fare una diagnosi (cosa che evitiamo spesso di fare cosi su un forum).
Provoca più dolore la paura della sofferenza del dolore in sè!

Immagine
Avatar utente
Francesco Laddaga
Utente
 
Messaggi: 337
Iscritto il: 17/07/05
Località: Palermo

Messaggioda fabiovillani » 03/10/05

Si lo so,questo è vero il fatto e che io non riesco a stare molto tempo fermo e il fatto di andare da un dottore un po mi preoccupa anche perchè non sento dolore, ma soprattutto perchè 3/4 di partita riesco a giocarli senza problemi
Avatar utente
fabiovillani
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 03/10/05

Messaggioda vilani » 03/10/05

Ciao Fabio,
io accosento...andare a un ortopedico è il megliore a fare! 8O
Ma, alcune cose possono aiutarti, già che la lesione mi sembra una distensione dei flessori del ginocchio (con piccole rotture di miofibre, già che c´è dolore solo al movimento, è giusto?), forse per squilibrio muscolare di agonista-antagonista (Quadricipite-Bicipite femorale/Semimembranoso/Semitendinoso), forse per poca forza eccentrica del proprio Bicipite femorale, o per poco allungamento dei muscoli posteriori, che tu puoi lavorare :wink: :
1)allungamento quadrato dei lombi
2)allungamento gemelli+soleo
3)rilassamento della fascia plantare.
Altre cose solo dopo un diagnostico specializzato.
Ciao :!: In bocca al lupo!
Avatar utente
vilani
Utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 07/07/05

Messaggioda Francesco Laddaga » 03/10/05

Vilani, perdonami, ma gli stai consigliando di allungare i muscoli posteriori della gamba quando lui accusa dolore dopo sforzo fisico? Io non farei almeno finchè non si è certi che non sia nulla che possa assomigliare ad uno strappo o stiramento.
Provoca più dolore la paura della sofferenza del dolore in sè!

Immagine
Avatar utente
Francesco Laddaga
Utente
 
Messaggi: 337
Iscritto il: 17/07/05
Località: Palermo

Messaggioda fabiovillani » 04/10/05

Ok grazie per il consiglio però io ho provato ad allungare e potenziare il bicipite femorale dopo circa 15 gg. di riposo ma il giorno dopo l'allenamento ho sentito di nuovo fastidio ripeto non è Dolore..
Comunque venerdi prenoto un'ecografia, oppure secondo voi sarebbe meglio qualche altro tipo di esame???
Avatar utente
fabiovillani
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 03/10/05

Messaggioda Samuele Passigli » 04/10/05

Una valutazione clinica è essenziale per diagnosticare una lesione muscolare. L'ecografia può essere utile per confermare la diagnosi e per stabilire l'esatta entità della lesione.
Leggendo il tuo racconto, la prima cosa a cui ho pensato è una lesione muscolare a carico del semimembranoso. Questo perchè la maggior parte dei calciatori riferisce sensazioni simili a "fitte", "stilettate", "punture", ecc. nel momento in cui si procurano lesioni muscolari ai muscoli della loggia posteriore della coscia. Ho escluso il bicipite femorale perchè lesioni muscolari a carico di questo muscolo determinano una sintomatologia più evidente, tale da impedire l'esecuzione dell'attività sportiva.
Molti calciatori scoprono lesioni muscolari del semimembranoso anche dopo un mese dall'evento lesivo. Lamentano dolore (a volte nemmeno in modo diretto), ma non interrompono l'attività sportiva. Un'attenta valutazione clinica ed un'eventuale ecografia evidenziano la lesione.
Come correttamente hanno suggerito i colleghi, rivolgiti ad un ortopedico o medico dello sport. Una lesione muscolare non trattata correttamente (o non trattata affatto) ha dei tempi di guarigione molto lunghi e, soprattutto, crea un aumento di rischio di lesione muscolare a livello dei muscoli circostanti e di episodi di nuove lesioni in futuro.
Ciao :wink:
"Non dovevamo farvi giocare con i mostri". "Perchè?", chiese lo showman. "Perchè lo siete diventati".

Immagine
Avatar utente
Samuele Passigli
Amministratore
 
Messaggi: 2928
Iscritto il: 10/02/03
Località: Toscana
Professione: Fisioterapista - OMT

Messaggioda fabiovillani » 05/10/05

Ok grazie credo che tu abbia perfettamente ragione, sai io non sono un'esperto. Comunque venerdi prenoto l'ecografia poi vi faccio sapere comunque devo dire che ultimamente mi sento meglio..
Avatar utente
fabiovillani
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 03/10/05

Messaggioda vilani » 09/10/05

Caro(a) Riaben!
Tu sei osteopata e sai che c´è "la catena di lesione". Per questo, io ho detto di fare allungamento, per non avere lesione muscolare nella catena. Allungare il muscolo com lesione niente!!!
Abbraccio ed al presto

Fabio....in bocca al lupo...
Avatar utente
vilani
Utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 07/07/05

Messaggioda Samuele Passigli » 09/10/05

Il concetto espresso da vilani è correttissimo. Credo che alcune incomprensioni derivino dal suo italiano non ancora correttissimo. Esercizi di stretching della catena muscolare posteriore e delle strutture perilesionali riduce senz'altro la possibilità di comparsa di compensi, permettendo un recupero più veloce di uno schema funzionale fisiologico.
Ciao :wink:
"Non dovevamo farvi giocare con i mostri". "Perchè?", chiese lo showman. "Perchè lo siete diventati".

Immagine
Avatar utente
Samuele Passigli
Amministratore
 
Messaggi: 2928
Iscritto il: 10/02/03
Località: Toscana
Professione: Fisioterapista - OMT

Messaggioda Francesco Laddaga » 09/10/05

Vilani scusa per l'equivoco e grazie a Buddy per il chiarimento.
Provoca più dolore la paura della sofferenza del dolore in sè!

Immagine
Avatar utente
Francesco Laddaga
Utente
 
Messaggi: 337
Iscritto il: 17/07/05
Località: Palermo

Messaggioda fabiovillani » 12/10/05

salve ragazzi, scusate ma mi state un po confondendo. Allora riepiloghiamo, parlando con il dr. mi ha detto che è sicuramente qualcosa di lieve al semimenbramoso mi ha detto che per adesso non è essenziale un'ecografia è mi ha prescritto riposo per un po di giorni..

Io finalmente da quando mi è successo ho deciso di fermarmi è da 9 giorni che non tocco pallone, solo che la mia attività (procuratore legale) mi impone di camminare a lungo.. Tuttavia la gamba va molto meglio ormai quando mi alzo la mattina non sento niente solo durante il giorno quando cammino di più sento qualcosina.. Ora mi chiedo secondo Voi quanto tempo mi occorre ancora, inoltre come devo riprendere l'attività??
Grazie a tutti ciao
Avatar utente
fabiovillani
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 03/10/05

Messaggioda vilani » 13/10/05

Ciao ragazzi!!
Per me, è necessario l´esame....per sapere come stanno i muscoli posteriori... :? ...tu già hai riposato, e non hai avuto un buon recupero...se non avere un buon diagnostico, non avrà un buon trattamento...

Ah...ragazzi...scusa il mio italiano....io sto a studiare più... :wink:
Abbraccio :lol:
Avatar utente
vilani
Utente
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 07/07/05

Messaggioda fabiovillani » 13/10/05

Si è vero ma non era proprio riposo..
Io il riposo nel vero senso della parola lo sto facendo ora e a dire la verità le cose stanno andando bene...
Avatar utente
fabiovillani
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 03/10/05

Messaggioda fabiovillani » 06/12/05

Salve ragazzi, credo di essere finalmente guarito dallo Stiramento, tuttavia nei giorni di tramontano io sto benissimo, nei giorni in cui vi sono dei venti umidi sento un pò di dolore....
Mi date un consiglio?? Secondo voi non sono guarito del tutto?? Cosa Posso fare.....

Grazie a tutti
Avatar utente
fabiovillani
Utente
 
Messaggi: 8
Iscritto il: 03/10/05

Prossimo

Torna a Riabilitazione Ortopedica



 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Adsense, Bing [Bot] e 2 ospiti