Sponsor


massofisioterapia a perugia

Area dedicata alle libere discussioni

massofisioterapia a perugia

Messaggioda Francesco Cardella » 07/08/10

Ciao Ragazzi,vorrei info per questa scuola di massofisioterapia di Perugia nella mia zona un sacco di gente si iscrive e mi dice che il loro titolo e' equiparato al mio (laurea in fisioterapia)!!! :devil: :devil: poi con questo Diploma possono trattare pazienti ortopedici e neurolesi? qualcuno sa qualcosa??

graziee
Francesco Cardella
Utente
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 16/05/08
Località: Corleone (Pa)
Professione: laureato in fisioterapia

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Paola Valmori » 07/08/10

Il 1 aprile è passto da 4 mesi :D :D :D
Avatar utente
Paola Valmori
Utente
 
Messaggi: 363
Iscritto il: 01/12/08
Professione: Fisioterapista

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Marco Briganti » 08/08/10

In realtà il primo aprile l' istituto fermi lo sta facendo a tutti i fisioterapisti. Si tratta di uno degli affari economici più succulenti della regione Umbria. 15000 euro l' anno per 3 anni. Di fatto sono biennali ma hanno un terzo anno definito "equivalente" ma non equipollente al titolo di Fisioterapista. La cosa che mi nausea è che oltre a vendere il titolo anche a chi non ha la maturità lo fanno organizzando corsi nel fine settimana o a scelta con seminari full immersion.
Di fatto l' istututo fermi è l' unico in italia che prega per l' abrogazione del 1-septies. Il danno economico che ne ricaverebbe sarebbe abissale.
Aggiungo che la politica AIFI a riguardo è in una parola VERGOGNOSA!!!! E considera che io iscritto initterrottamente da anni. Le iniziative intraprese in tale contesto sono risibili (non ultima quella di chiedere alla regione umbria di non rinnovare l' autorizzazione al corso :tmi: :tmi: :tmi: ..... con la penuria di soldi del comparto pubblico!!!).
Ad oggi i diplomati del fermi non vengono assunti dalle ASL e questo (ancora una volta) dimostra che noi liberi professionisti siamo gli unici che ne sopportano il danno.
Mi stupisce il fatto che il ministero tolleri una situazione in cui da una parte laurea professionisti costretti a superare il numero chiuso delle varie università e dall' altra diploma persone con la terza media (in verità quasi solo scienze motorie più un veterinario mio amico :lol: ) vanificando il numero programmato.
Per tale motivo ritengo inutili le denunce ai singoli di fronte ad un' anomalia di tale grandezza........ volutamente non aggiungo altro.
"Un pessimista vede la difficoltà in ogni opportunità; un ottimista vede l'opportunità in ogni difficoltà." Winston Churchill (1874-1965), statista e politico inglese.
Avatar utente
Marco Briganti
Amministratore
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 05/01/05
Professione: Fisioterapista

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Andrea Raschi » 08/08/10

AR418 ha scritto:Aggiungo che la politica AIFI a riguardo è in una parola VERGOGNOSA!!!! E considera che io iscritto initterrottamente da anni. Le iniziative intraprese in tale contesto sono risibili (non ultima quella di chiedere alla regione umbria di non rinnovare l' autorizzazione al corso ..... con la penuria di soldi del comparto pubblico!!!).


Buongiorno,
solo per specificare che l'Aifi sta cercando di portare avanti la difesa della professione e della professionalità del fisioterapista, vi riporto la sintesi dell'ultima "battaglia" legale fatta dal Aifi Umbria in tale contesto. Credo che l'impegno intrapreso dai rappresentanti della Regione Umbria (di cui ne faccio parte) sia tutt'altro che "risibile". Purtroppo, molti colleghi fisioterapisti sono pronti a criticare le diverse politiche associative, ma meno veloci a dare un sostegno attraverso la semplice iscrizione o di partecipazione alla politica associativa ( tendo a chiarire che non c'è nulla di personale nei confronti del sopracitato scrivente o di altri colleghi, spero che il mio sia solo uno stimolo per far riflettere e stimolare menti riabilitative al fine di migliorare la politica associativa).
In sintesi:
sentenza del TAR dell’Umbria n 5/2010 del 15 Gennaio 2010 che colloca questa figura fra gli “operatori di interesse sanitario sprovvisti delle caratteristiche delle professioni sanitarie che si connotano per la mancanza di autonomia” quindi nemmeno più un’arte ausiliaria come veniva sempre declamata.
Questo è il risultato dell'ultima sentenza, che ha richiesto un impegno pluriennale da parte del direttivo regionale.
Vi prometto di riportare la versione integrale della sentenza al più presto...
Saluti
Andrea Raschi
Ufficio Giuridico Aifi Umbria
Leggete le regole e la netiquette prima di postare nuovi messaggi!!!

AIFI Umbria

"NON SAPPIAMO NEANCHE COSA SIA IL SAPERE"
Metrodoro di Chio, V-IV a.C.
Avatar utente
Andrea Raschi
Amministratore
 
Messaggi: 206
Iscritto il: 26/02/03
Località: Umbertide (PG)
Professione: Fisioterapista

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda pagolo » 08/08/10

una cosa che non ho mai capito è come non si resca a fare, in tempi brevi, qualcosa, qualcosa in generale.
Vedi 1-septies, che è stato un parto durato 4 anni (se non sbaglio) ma ancora niente di definitivo. E anche se lo iventasse, sarebbe definitivo solo sulla carta.
E poi mi immagino che, con la crisi, i problemi di occupazione giovanile e tutto il resto, alla fine tutto sia vano.
Avatar utente
pagolo
Utente
 
Messaggi: 123
Iscritto il: 17/05/06

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Samuele Passigli » 08/08/10

Il problema delle scuole per massofisioterapisti, talvolta utilizzando altre definizioni (capo bagnino, terapista della riabilitazione e quant'altro) è purtroppo la diretta conseguenza di fattori economici e numerici. Economici poichè se consideriamo i circa 10000-15000 euro necessari per conseguire i "titoli" e li moltiplichiamo per circa 10000 iscritti, distribuiti nelle varie regioni, comprendiamo quale sia la vera forza che, più o meno evidente, si cela dietro meccanismi in opera in quel sottile spazio tra il legale e l'illegale. Numerici poichè è indiscutibile il fatto che qualsiasi movimento possieda una forza in stretta relazione al numero dei partecipanti.
Purtroppo in Italia pochi sono i fisioterapisti che si iscrivono all'unica associazione di categoria esistente, l'AIFi (per carità, ogni professionista avrà le proprie ragioni nelle scelte); ciò determina una riduzione dei sopracitati fattori economici e numerici. Inoltre, fenomeno a cui non riesco a dare una spiegazione, nascono quasi quotidianamente nuove associazioni di categoria (in cui tra i fondatori circolano sempre i soliti 3-4 nomi...) che promettono di difendere la professione, ma il cui unico scopo sembra essere organizzare corsi di formazione e poco più (ormai sono presenti, con i proclami pubblicitari, in tutte le pagine Facebook dedicate alla fisioterapia). Tali nuove associazioni hanno solo il risultato di frammentare ancor più la categoria ed indebolire l'AIFi.
Saluti ;)
"Non dovevamo farvi giocare con i mostri". "Perchè?", chiese lo showman. "Perchè lo siete diventati".

Immagine
Avatar utente
Samuele Passigli
Amministratore
 
Messaggi: 2926
Iscritto il: 10/02/03
Località: Toscana
Professione: Fisioterapista - OMT

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Marco Briganti » 08/08/10

Correggo il tiro anche se il mio pensiero è ormai noto. Sono e rimango convinto del fatto che in Italia l' unica associazione a cui vale la pena affidarsi aè l' AIfi. L' esperienza pluridecennale e i numeri che supporta non sono discutibili. Aggiungo che per poter esprimere una critica bisogna in qualche modo contribuire alla causa. Troppe volte parlando con colleghi solo lamentosi mi rendo conto della superficialità di certe argomentazioni.
Rileggendo il mio post precedente mi sono accorto di aver espresso un opinione in una forma poco ortodossa che voleva essere solo uno stimolo e non un attacco personale (me ne scuso).
Il fisioterapista da anni cammina in un percorso in perenne salita il cui fondo è reso sdrucciolevole da attacchi continui. Faticosamente investiamo tempo e denaro in corsi di formazione cercando di dare un minimo contributo alla crescita della nostra comunità scientifica ma, sempre più, ci rendiamo conto che una buona parte della relativa intelighentia ci vuole "ausiliari"e non proferssionisti.
Questo stato di cose è ad un bivio e la caduta del governo (in questo momento) potrebbe veramente essere deleteria per noi.
Il ragionamento fatto da Samuele non fa una grinza. In Italia si comanda con i numeri anzi con le cifre..... il resto sono parole.
"Un pessimista vede la difficoltà in ogni opportunità; un ottimista vede l'opportunità in ogni difficoltà." Winston Churchill (1874-1965), statista e politico inglese.
Avatar utente
Marco Briganti
Amministratore
 
Messaggi: 454
Iscritto il: 05/01/05
Professione: Fisioterapista

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Paola Valmori » 09/08/10

Beh non solo in Italia, per me aifi e spif vanno bene entrambe e va bene anche la neo nata entapria, tuttavia senza fare polemiche sterili voglio solo (e me ne spiace) far notare che entrambe sono impegnate su più fronti (1 septies, masso post 96, mcb, organizzazione corsi ecm etc), un pò dispersivi anche loro, ma di meglio non c'è.
La nuova si ripromette solo di lottare contro chi abusa della ns professione, e so di gente valida che ne è a capo (gianni cavinato), chiedono 50 euro...possiamo aiutare chi tenta di aiutarci o no?
Senza nulla togliere ad aifi direi che 50 euro possiamo devolverli ad una causa come quella della lotta all'abusivismo, anzi continuiamo a dare forza ad aifi e spif...2 0 3cento euro l'anno non cambieranno di certo la ns vita.
L'ideale sarebbe che si dividessero i compiti e portassero risultati VERI.
Ciao a tutti
Avatar utente
Paola Valmori
Utente
 
Messaggi: 363
Iscritto il: 01/12/08
Professione: Fisioterapista

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Samuele Passigli » 10/08/10

Paola78 ha scritto:L'ideale sarebbe che si dividessero i compiti e portassero risultati VERI.
Ciao a tutti

Questo è ciò che tutti noi auspichiamo. Ma la mia sensazione, del tutto personale e con la speranza di essere in errore, è che la nascita di nuove associazioni altro non determini che un divide et impera. Chi appartiene ad una associazione, perchè non persegue un obiettivo all'interno della stessa anzichè crearne una nuova e parallela?
"Non dovevamo farvi giocare con i mostri". "Perchè?", chiese lo showman. "Perchè lo siete diventati".

Immagine
Avatar utente
Samuele Passigli
Amministratore
 
Messaggi: 2926
Iscritto il: 10/02/03
Località: Toscana
Professione: Fisioterapista - OMT

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda martu » 11/08/10

io sono dell' idea di una sola e compatta associazione che possa così vantare grandi numeri...penso che gli stessi "cugini" infermieri (ovvio di gran numero superiori) siano un buon esempio di categoria forte in grado di far la voce grossa nei momenti giusti grazie al loro collegio IPAVSI ( la cui iscrizione è obbligatoria ! ).
tornando alle scuole private di masso ecc.. xchè non ricordare Tecnica2000 ora balzata alla cronaca x il colpo grosso messo a segno, tutti al 3 anno in sovranumero senza test d ingresso!!!!!!!!!
http://www.spif.it/wordpress/presidente ... ibili.html ( paola vedere x credere )
altro che 1 septies! non sono un berlusconiano ma ragazzi auguriamoci una tenuta di governo così magari bingo lo facciamo pure noi!
martu
Utente
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 26/07/10
Professione: fisioterapista

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Paola Valmori » 12/08/10

No Martu, esiste una sentenza del tar da me postata che lo impedisce, poi resta da capire chi ci rappresenta, perchè se è aifi allora DEVE intervenire, altrimenti è bene che nascono altre associazioni, la neo associazione si è gia mobilitata in merito con formale denuncia a quanto mi risulta, dunque diamogli forza.
sarà un altro flop? mah non lo so, staremo a vedere, intanto aifi non ha sollevato la questione loro si.
Ciao
Avatar utente
Paola Valmori
Utente
 
Messaggi: 363
Iscritto il: 01/12/08
Professione: Fisioterapista

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda pagolo » 15/08/10

Concordo con il parere espresso da Samuele.
Trovo più efficace creare divisioni di compiti all'interno di un unica grande associazione piuttosto che formarne tante specifiche.
Oltre che dividersi gli iscritti (cosa che può succedere, magari non nell'immediato ma a lungo andare si) si arriverà ad un punto in cui ci saranno pareri divergenti e allora la distanza aumenterà e sarà quasi una lotta per aggiudicarsi soci, fondi, etc...e la forza dei numeri andrà a disperdersi.

Sono pure d'accordo con la questione "corsi di formazione". Ogni giorno ce ne sono sempre di nuovi, la cui qualità a volte immagino non sia sempre eccelsa. E allora se è un unica associazione a "certificare" determinati corsi, è più facile per l'utente avere una garanzia della loro qualità, anche in relazione all'elevato costo degli stessi.
Avatar utente
pagolo
Utente
 
Messaggi: 123
Iscritto il: 17/05/06

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Giuseppe Palestini » 06/06/13

Ho controllato il monte ore del corso regionale di massofisioterapia e della laurea in fisioterapia:

MASSOFISIOTERAPIA: Ore di corso (ufficiali..) 2250; requisiti per l'accesso: scuola media inferiore
Laurea in FISIOTERAPIA: ore di corso: 4500 (180 CFU) ; requisiti per l'accesso: scuola media superiore, superamento tests per accesso al numero chiuso.

Obbligo ECM : Massofisioterapista NO
Obbligo ECM : Fisioterapista SI ( cosi come tutte le figure sanitarie: medico, infermiere, logopedista, Odontoiatra ecc...)
Avatar utente
Giuseppe Palestini
Moderatore
 
Messaggi: 767
Iscritto il: 15/02/07
Professione: Fisioterapista

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda grandedorsale » 06/06/13

Il problema non sono solo le scuole che formano questi personaggi, ma lo sono anche i fisioterapisti che vanno a formare le persone che escono da queste scuole o addirittura gli sm.
Penso che si debbano combattere anche i colleghi che hanno scelta questa strada disinteressandosi di salvaguardare la categoria a favore di un business indiscriminato.
L'AIFI è l'associazione più vecchia della categoria e come tale penso sia anche la più affidabile, ma dovrebbe prendere provvedimenti anche nei confronti di questi colleghi che insegnano a tutti.
grandedorsale
Utente
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 08/11/08
Professione: fisioterapista

Re: massofisioterapia a perugia

Messaggioda Giuseppe Palestini » 10/06/13

L'AIFI purtroppo non può prendere "provvedimenti", in quanto è solo una associazione di categoria, pur avendo un proprio ufficio legale.
Avatar utente
Giuseppe Palestini
Moderatore
 
Messaggi: 767
Iscritto il: 15/02/07
Professione: Fisioterapista

Prossimo

Torna a Libera



 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite